Tu sei qui

Moto2, Aragon: Iannone 1º nella pioggia

L'abruzzese davanti a Rea e Luthi. De Angelis quarto, Corti decimo

Moto - News: Moto2, Aragon: Iannone 1º nella pioggia

Share


Dopo l'acqua 'artificiale' spruzzata sulla pista prima del turno della MotoGP per eliminare le macchie d'olio sparse dalla Moto3, le nubi sovrastanti Alcaniz hanno lavato abbondantemente la pista con un copioso acquazzone. Inizialmente il meteo ha però stravolto i piani dei piloti, pronti a scendere in pista con assetti da asciutto e costretti a stravolgere le configurazioni nei primi minuti utili. Una volta approntate le modifiche, tuttavia, i piloti hanno calcato a lungo la pista, ripagando parzialmente gli spettatori dopo il turno sprecato della classe regina. Andrea Iannone si è aggiudicato il miglior tempo provvisorio con un 2'07.981, precedendo sul filo di lana Gino Rea (specialista del bagnato) e Thomas Luthi. L'italiano in realtà sembrava aver perso il primato per mano di Espargaró (17º), il cui tempo è stato però annullato per aver tagliato la pista.

Segnali di ripresa anche per Alex De Angelis, che dopo un paio di gare opache sembra aver ritrovato la fiducia in sella alla propria Suter, portandosi in 4ª posizione a + 0.845. Leggermente più attardato il leader in classifica Marc Marquez (7º), che con 53 punti di vantaggio può comunque permettersi di evitare rischi almeno nelle fasi iniziali del fine settimana.

Il secondo azzurro in classifica è Claudio Corti, che dopo aver a lungo navigato nelle retrovie si è portato in 10ª posizione (+ 1.464) sotto la bandiera a scacchi. Simone Corsi ha fatto registrare il 19ª tempo, Andreozzi il 28º.

Visto il tempo perso per pulire la pista nel mattino, la Moto3 tornerà immediatamente in pista a partire dalle 13.15. I tempi della Moto2:

Articoli che potrebbero interessarti