Tu sei qui

Si evolve la piccola Ninja 250

In Italia a partire dal 2013. La vedremo probabilmente al prossimo EICMA

Moto - News: Si evolve la piccola Ninja 250

Share


Un tempo il mercato delle moto sportive aveva la sua line-entry con le piccole 125cc a due tempi. Piccoli gioielli che riuscivano a forgiare ed insegnare la passione delle due ruote fin dai 16 anni. Con l'evoluzione dei motori 4 tempi, e la conseguente fine dell'era 2 tempi (eccezion fatta per Aprilia e Cagiva), sono salite alla ribalta moto sportive da 250cc a quattro tempi. Forti di un riscontro positivo in termini di vendita - considerando anche che a 18 anni, con la limitazione, si possono già portare - questi modelli hanno visto una continua evoluzione, sopratutto da parte di Honda, con la sua CBR250R, e la Kawasaki con la Ninja 250.

Proprio la casa di Akashi ha deciso di metter mano al suo modello per evolverlo, sia in termini di design che di prestazioni, cercando di voler avvicinare la piccola 250 alla sorella da 600 cc.

La nuova Ninja 250, che dovrebbe svelarsi ufficialmente al prossimo salone di Eicma 2012, è stata rivista sia esternamente, a livello di design, sia internamente, con evoluzioni di motore e di ciclistica.

Le linee, in questo nuovo modello sono più tese e affilate, più degne di una supersportiva. La moto ricorda la ZX6R protagonista del mondiale Supersport, ed il frontale ora è più caricato verso l'anteriore. Anche la colorazione ha adottato una grafica più "racing". In Italia, con ogni probabilità, arriveranno le versioni in verde, nero e la Special Edition.

Il motore è i bicilindrico parallelo da 249cc con distribuzione DOHC a 8 valvole e raffreddamento a liquido. Nessuna rivoluzione quindi, ma comunque una evoluzione, visti i lavori svolti per aumentare la potenza ai bassi e medi regini. I cilindri avrammo le canne riportate al nikasil, per migliorare il raffreddamento. Nuovi anche i  pistoni. Sarà adottata anche una doppia valvola farfallata per poter migliorare la prontezza della risposta all'acceleratore e, conseguentemente, ottimizzare i consumi di carburante. A livello di comfort, si è lavorato sull'indirizzo del calore del motore. Nella nuova Ninja, si è convogliato il calore verso il basso. Inoltre, lo scarico è stato rivisto, e si presenterà con una nuova paratia anticalore.

Anche la ciclistica è stata oggetto di rivisitazioni. Il telaio rimane sempre con la classica struttura a diamante, ma è stato rivisto con acciaio ad alta resistenza nella zona principale. Un ulteriore piccolo step evolutivo si avrà con il montaggio del motore su dei supporti in gomma; in questo modo si ridurranno anche le vibrazioni.

Le sospensioni rimarranno le stesse, ma è stata rivista la taratura. Chiudiamo con una novità importante, sopratutto per la guida in strada. La nuova Ninja 250 avrà una versione con l'ABS, che vedrà un aumento del peso complessivo di soli 2 kg, da 172 a 174.

Articoli che potrebbero interessarti