Moto2: addio tra Elias e il team Aspar

Martinez: "meglio per entrambi continuare su strade separate"

Share


Toni Elias e il team Aspar si sono detti addio, l’ex campione del mondo Moto2 era tornato in questa stagione nella categoria intermedia con molte speranze, dopo un anno disastroso in MotoGP. Anche il 2012, in sella alla Suter, non gli ha però riservato nelle prime 9 gare grandi soddisfazioni, con un 7° posto in Portogallo come migliore risultato. Il GP del Mugello è finito con un ritiro e sarà l’ultimo Gran Premio corso dallo spagnolo con i colori della squadra di Martinez.

Abbiamo supportato Toni fin dall’inverno – ha detto Jorge MartinezOgni volta che l’abbiamo avuto in squadra, come in 250, ha dimostrato di essere un pilota veloce e nel 2010 ha anche vinto il titolo in Moto2. Gli obiettivi del mio team sono quello di essere fra i migliori e di puntare al campionato. Quest’anno avevamo riposto completa fiducia nel talento di Toni per prenderci il titolo, ma le cose non sono andate come ci aspettavamo. Abbiamo entrambi deciso di dividerci, pensiamo sia la decisione migliore per tutti”.

Mi spiace non potere continuare con questa squadra, si è impegnata al massimo fin dai test invernali – ha spiegato Toni EliasAbbiamo sempre cercato la soluzione insieme per provare a essere più veloci con la Suter, ma non ce l’abbiamo fatta. L’atmosfera nel box e i rapporti personali sono sempre stati eccellenti, i meccanici hanno  sempre dato il massimo e Aspar ha creduto in me, ma le cose non sono cambiate. Abbiamo deciso di interrompere la nostra collaborazione, siamo solo a metà stagione e c’è ancora tempo per entrambi per cercare di migliorare separati”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti