Tu sei qui

Rainey ospite SBK, alle origini

L'americano è volato a Miller come "stella" della SBK. E' stato campione AMA

Moto - News: Rainey ospite SBK, alle origini

Share


Nell'ambito dei festeggiamenti per il 25° anniversario il Mondiale Superbike ha accolto al Miller Motosport Park vecchie glorie di gran lusso.: Wayne Rainey e Scott Russell.

La presenza di Scott Russell, iridato 1993 con la Kawasaki Muzzy e cinque volte trionfatore nella 200 miglia di Daytona, non ha fatto notizia perchè il georgiano è una presenza fissa del round americano nel nuovo ruolo di commentatore tecnico del canale tematico Speed.

Wayne Rainey, costretto in sedia a rotelle dall'incidente durante il GP di Misano della 500GP del '93, invece non si muove facilmente dalla sua California quindi vederlo nel paddock dell'impianto dello Utah ha fatto piacere a tutti. Il triplice campione della mezzo litro (1990-92) è arrivato anche per restituire la visita di cortesia al caro amico Carlos Checa che aveva fatto tappa nella casa di vacanza che Rainey possiede sulle rive del Lago Tahoe, in Arizona, durante il viaggio verso la sede della gara.

Wayne Rainey con il team di Max BiaggiRainey si è poi incontrato anche con Max Biaggi, posando per una foto con la sua squadra. Max, infatti, dai tempi della Yamaha è stato uno dei suoi grandi tifosi.

Prima di diventare una delle stelle del Motomondiale (26 vittorie e 65 podi in 95 gare!) Rainey è stato uno dei più grandi piloti del campionato americano Superbike. Vinse il suo primo titolo nel 1983 con la Kawasaki e fece il bis nel 1987 con la Honda, dov'era compagno di squadra di Fred Merkel. Proprio la fortissima rivalità con Wayne mise Flying Fred in rotta di collisione con la Honda Usa inducendolo a cercare fortuna in Europa, al team Rumi. Con il quale avrebbe vinto le prime due edizioni del Mondiale, nel 1988 e '89.

Articoli che potrebbero interessarti