Tu sei qui

STK: In Australia anche la Panigale

A Phillip Island risultati incoraggianti per la nuova bicilindrica bolognese

Moto - News: STK: In Australia anche la Panigale

Share


Proprio mentre ad Abu Dhabi veniva provata dai giornalisti la versione definitiva della 1199 Panigale, a Phillip Island faceva la sua prima uscita "pubblica" - sinora aveva girato solo a porte chiuse al Mugello (ed a Nardò) - la nuova bicilindrica bolognese in assetto sportivo.

Le prove non erano iniziate al meglio con la moto di Federico Sandi che si era arrestata con un gran fumo ma nei giorni successivi il pilota ligure e il canadese McCormick hanno potuto girare regolarmente e con buoni risultati.

Assistiti da un ingegnere di pista della Ducati e da un tecnico del reparto corse, i due piloti del team Effenbert Liberty Racing hanno alla fine realizzato come miglior crono 1'37"5 per Brett McCormick e 1'37"7 per Sandi.

McCormick a Phillip IslandStando a quanto affermato dai tecnici della Ducati presenti a Phillip Island, con delle gomme diverse la moto avrebbe potuto girare ancora più forte. C'è da considerare che Sandi aveva girato nel 2008 a Phillip Island con la 250 GP mentre McCormick era al debutto in Australia.

Nella FIM Cup Superstock - che partirà il 1 aprile sul circuito di Imola - ci saranno sei Panigale: oltre alle due del team Effenbert Liberty Racing saranno al via le due del team DMC Racing per l'inglese Kev Coghlan e il russo Alexey Ivanov e quelle del team Barni Racing Team affidate ai giovani italiani Lorenzo Savadori e Eddi La Marra.

Articoli che potrebbero interessarti