Tu sei qui

Crosstourer: l'eleganza dell'avventura

La nuova ammiraglia Honda con motore derivato dalla VFR 1200 e cambio DTC

Moto - News: Crosstourer: l'eleganza dell'avventura

Share


Per la presentazione della nuova Crosstourer, Honda ha scelto la Spagna, cercando il suo habitat naturale tra i paesaggi caratteristici che circondano Tarragona. Per questa moto la Casa giapponese si affida ad un poderoso V4 ed alla tecnologia più avanzata, per ottenere un prodotto che abbia le caratteristiche di una tourer sportiva ma anche di una moderna off-road. Comodità e maneggevolezza, efficacia e praticità: questi sono i concetti che hanno ispirato la creazione della Crosstourer. Ma vediamo dove si annidano i punti di forza.

Il frontale col becco della Honda CrosstourerLe linee di questo modello sono in grado di trasmettere grinta ed eleganza allo stesso tempo. Si parte da un becco aggressivo che sporge proprio sotto ad un gruppo ottico sdoppiato – anabbagliante al di sopra dell’abbagliante – e si prosegue con un protettivo parabrezza regolabile, per essere confortevole a tutte le andature. Nascosta dal cupolino, ma ben visibile dal pilota, troviamo una strumentazione digitale multifunzione con la quale si possono tener d’occhio contagiri – a barre – tachimetro, consumi, temperatura e quanto altro ci si voglia sbizzarrire di controllare. Sul manubrio troviamo due utili paramani stile off-road e si notano, lì vicino, gli originali e ben visibili indicatori di direzione a led. I fianchi della Crosstourer sono modellati all’insegna del comfort e dell’eleganza. Seguendo le sinuose linee del serbatoio si scorge il telaio a doppio trave in alluminio ed il blocco motore in bella mostra. La sella prosegue il layout del serbatoio con un profilo ergonomico che termina con un comodo portapacchi, al quale sono state unite le pratiche maniglie passeggero.

Il cruscotto multifunzione della CrosstourerIl motore – un V4 di 1237 cc - trae ispirazione dalla VFR 1200 F ed ha una fasatura a scoppi irregolari. È stato ottimizzato per rendere grintosa ma fluida la guida, specialmente ai bassi e medi regimi. Il propulsore è in grado di erogare ben 129,2 CV a 7.750 giri, stando alle dichiarazioni Honda, offrendo una grande coppia. I cilindri hanno un angolazione di 76 gradi, al fine di ottenere una configurazione compatta, riducendo la sezione frontale a tutto vantaggio del baricentro e della maneggevolezza.

Per ottimizzare sicurezza e prestazioni, a Tokio hanno fatto ricorso alla moderna tecnologia, pensando bene di introdurre un rassicurante controllo di trazione – TCS – unito al comando del gas Ride-by-Wire. I due sistemi si interfacciano con la centralina per fornire prestazioni ottimizzate a qualsiasi regime e su ogni percorso. L’impianto frenante, invece, è caratterizzato da due dischi anteriori da 310 mm ed uno posteriore da 276 mm, abbinati al collaudatissimo sistema C-ABS.

Parlando di tecnologia non si può dimenticare il cambio automatico robotizzato DCT, già visto all’opera sulla recente NC700X che si differenzia dal classico sistema manuale. Per la versione DCT sono previste tre differenti modalità. La modalità sequenziale manuale (MT) cambiando attraverso delle palette sul manubrio e la modalità completamente automatica, distinta in Sport (S) e Drive (D) a seconda di un uso più o meno brioso.

Il comfort è garantito dall'ampia sellaLa ciclistica, oltre che dal citato telaio in alluminio, è caratterizzata da una forcella telescopica rovesciata con steli da 43 mm dalla lunga escursione e da un monoammortizzatore tipo Pro-Link. Entrambi risultano ampiamente regolabili sia nel precarico che nell’idraulica, per garantire stabilità e trazione. I cerchi - 19” all’anteriore e 17” al posteriore - appositamente studiati per questo modello, possiedono raggi tangenziali per assorbire gli urti dei percorsi accidentati, mentre per gli pneumatici, Honda ha optato per 110/80 e 150/70.

La Crosstourer è disponibile in quattro colorazioni: Digital Silver Metallic, Pearl Sunbeam White, Pearl Cosmic Black e Candy Prominence Red. Per questo modello, strizzando l’occhio agli appassionati mototuristi e non solo, la Casa giapponese ha previsto un fitto listino di accessori. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Il prezzo della Crosstourer è di € 14.200,00 chiavi in mano per la versione con cambio tradizionale, mentre si deve spendere un po’ di più, salendo a € 15.200,00 per avere il cambio automatico di ultima generazione.

A questo punto, siamo pronti per la prova su strada, per cercare di scoprire come si comporta, dal vivo, la nuova creazione Honda. Rimanete “online” e tra poco ne saprete di più!

Articoli che potrebbero interessarti