Tu sei qui

Sepang: gomme Bridgestone più sicure

Nei test i piloti della MotoGP proveranno i nuovi pneumatici anteriori

Moto - News: Sepang: gomme Bridgestone più sicure

Share


Non saranno solo le nuove mille e le CRT a fare il loro debutto in pista a Sepang, anche Bridgestone approfitterà dei test in Malesia per provare i nuovi pneumatici che equipaggeranno le moto della classe regina nel 2012. Le gomme del costruttore giapponese sono state più volte al centro delle polemiche nella scorsa stagione, garantivano prestazioni eccezionali, ma al prezzo di tempi di riscaldamento molto lenti che hanno causato parecchie cadute.

Le proteste dei piloti non sono state invano e grazie anche all’impegno di Loris Capirossi, nella nuova veste di consulente per la sicurezza, i tecnici Bridgestone si sono messi al lavoro per migliorare il loro prodotto. A Sepang i piloti potranno quindi provare nuovi pneumatici anteriori, diversi sia per mescola che per costruzione dai precedenti, nelle due varianti Dura ed Extra Dura. Per la pista malese sono a disposizione inoltre le posteriori Medie e Dure e le gomme da bagnato Dure in caso di acquazzoni. A Valencia, invece, le CRT del team Aspar e Speed Master stanno provando i pneumatici con mescole Morbida e Media all’anteriore e Media e Dura, assimmetriche, al posteriore, mentre le rain a loro disposizione sono quelle più soffici.

Dopo avere raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati nel 2011, riuscendo a migliorare molti record sul giro, abbiamo continuato lo sviluppo dei nostri pneumatici concentrandoci sulla sicurezza – ha dichiarato il General Manager Tohru Ubukata - Per riuscirci abbiamo diretto i nostri sforzi per ottenere pneumatici più facili, migliorando i tempi di riscaldamento e aumentando il range di temperatura utile. I commenti positivi ricevuti dopo i test di Valencia ci hanno assicurato di essere sulla strada giusta e abbiamo continuato a lavorare durante lo stop invernale. Siamo in stretto contatto con Loris Capirossi e con tutti i piloti per raccogliere il maggior numero di informazioni possibile per riuscire ad offrire gomme con prestazioni ottimali per la prossima stagione”.

Articoli che potrebbero interessarti