Checa: per poco sono stato BMW

Lo ha rivelato lo spagnolo durante la 'sfida' in cucina con Marco Melandri

Share


Dopo essersi affrontati durante il corso dell'intera stagione del mondiale Superbike Carlos Checa e Marco Melandri hanno deciso di affidare ai tempi supplementari un ulteriore sfida.

L'insolita arena è stata la famosa cucina dell'azienda vinicola Meregalli di Monza dove, grazie al supporto del noto chef dell'Alpinestars Ivan Palmieri, la coppia si è cimentata nella preparazione di diversi piatti.

Dopo innumerevoli assaggi la giuria ha indicato nuovamente in Carlos Checa il vincitore, ma Marco Melandri, si è consolato con la bella fidanzata Manuela che lo ha assistito durante l'intera sfida dimostrandosi - lei sì - abile ai fornelli.

"Lo sapevo che sarebbe finita così anche qui - ha commentato Melandri, fintamente afflitto - quest'anno Carlos è stato un vero cannibale, per completare la serata avrebbe dovuto fregarmi la fidanzata...ma non ci è riuscito!".

"A dire la verità non sono un novizio in cucina - ha ammesso il pilota spagnolo - qualche anno fa ho fatto anche il fornaio. Mi piace fare cose pratiche come preparare il cibo".

Il pilota della Ducati ha poi svelato un retroscena del finale della stagione.

"Avevo praticamente ormai firmato per la BMW - ha raccontato Carlos - e stavo riposando per concentrarmi prima dell'ultima gara, quando sono stato svegliato dal mio manager, Alberto Vergani, che mi ha detto che aveva ricevuto una telefonata da Claudio Domenicali che accettava le nostre richieste. Fammi fare la gara, ho risposto e poi ne parliamo...con la BMW era questione ormai di dettagli. Poi ho vinto la gara ed ho capito che volevo rimanere in Ducati, restare con la mia squadra, il team Althea".

Alla BMW, così, alla fine è andato Melandri.

"Sono contento della scelta fatta - ha spiegato Marco - il potenziale della Casa è enorme, me ne sono accorto già nei test. Il loro problema finora è stato solo il metodo di lavoro...avevano poca esperienza. Tardozzi se ne era accorto ma certi cambiamenti non si possono fare dal giorno alla notte. Dosoli, che mi ha seguito dalla Yamaha, si occuperà proprio di questo e sono sicuro che nel 2012 saremo protagonisti".

Questa seria su "Griglia di partenza" uno speciale sull'insolita sfida culinaria, alle 20.30.

 


Articoli che potrebbero interessarti