Primo round è per Checa. Biaggi 9°

Lo spagnolo attacca subito e stabilisce la pole provvisoria davanti a Berger

Share


In pochi, forse, si aspettavano le Ducati su questa pista ed invece al termine delle prime qualifiche ce ne sono addirittura due nelle prime due posizioni. E mentre la prima potrebbe essere prevedibile essendo quella di Carlos Checa, è l'altra la piacevole sorpresa, essendo quella del giovane Maxime Berger.

Siamo solo alle prime battute di questo week end e quindi questi risultati potrebbero essere modificati ma Carlos ha già messo in chiaro che lui - come sempre - non partirà in difesa.

I britannici, sempre molto veloci sui loro circuiti, hanno in Tom Sykes, il loro miglior rappresentante. Il pilota della Kawasaki - che sente odore di rinnovo del contratto, non certissimo - ha preceduto Leon Camier (anche lui in attesa di discutere un eventuale rinnovo) e la wild card John Hopkins che si conferma veloce e perfettamente a suo agio tra i mastini del mondiale. L'americano potrebbe essere tra i protagonisti della gara di domenica.

Il miglior italiano è Michel Fabrizio che incurante della frattura all'alluce è riuscito a portare la sua Suzuki al sesto posto a 50/1000 da Hopkins.

SBK qualifiche V SilverNon fa notizia il nono tempo di Max Biaggi che generalmente non si cura del cronometro il venerdì, preferendo concentrarsi sulla messa a punto. Il suo svantaggio nel confronti di Checa è al momento di poco più di mezzo secondo.

Anche Marco Melandri sta lavorando sulla messa a punto e il ravennate si trova, quindi, al 14° posto a un secondo e mezzo dal poleman. Domani le cose sicuramente cambieranno.

Lo stesso potrebbe dirsi per James Toseland che dopo essersi messo in luce nelle libere, non ha fatto meglio del dodicesimo tempo nelle qualifiche, precedendo l'altro pilota del team BMW Italia Ayrton Badovini.

Roberto Rolfo e Fabrizio Lai occupano la ventesima e ventunesima posizione.

Articoli che potrebbero interessarti