Stoner:"cerco di stare lontano dal Sic"

I piloti della MotoGP commentano la caduta di Marco e Lorenzo

Share


In una gara a senso unico, con la vittoria già dal primo giro saldamente puntata verso il Texas, e carente come mai di sorpassi, l’attenzione è stata tutta rivolta verso l’unico avvenimento della giornata. Sul banco degli imputati è finito, ancora una volta, Simoncelli, reo di avere buttato a terra Lorenzo dopo avere perso il controllo della sua moto.

Cosa penso della caduta di Simoncelli? In pista è meglio stargli lontano”. Casey Stoner sdrammatizza con una battuta e schiva abilmente lo strascico delle polemiche del dopo gara sull’incidente che ha coinvolto il pilota di Coriano e il campione del mondo Jorge Lorenzo.

Sulla stessa linea anche l’uomo del giorno, Ben Spies: “Ho visto la caduta nei maxischermi a bordo pista. Non ho molto da dire, penso che seguirò anch’io il consiglio di Casey”, ha concluso con una battuta.

A schierarsi in difesa del Sic è Andrea Dovizioso: “Non mi sembra che Marco abbia tenuto un comportamento scorretto, sono cose che in gara possono succedere. Il suo è un errore che tutto sommato può essere considerato normale con queste gomme che faticano a entrare in temperatura, soprattutto nelle prime curve”.

Gli italiani fanno fronte comune e anche Valentino Rossi scagiona il pilota del team Gresini. “Mi dispiace moltissimo per il Sic, è normale siamo amici – ha detto il Dottore – Ho visto le immagini e non mi sembra che abbia esagerato, il problema è stata la gomma fredda, soprattutto sul lato sinistro. Non l’ha fatto apposta, ma purtroppo il risultato è che ha coinvolto anche Lorenzo”.

La giuria dei piloti sembra concedere tutte le attenuanti del caso al riccioluto pilota, ma non preoccupatevi l’arringa dell’accusa non si farà attendere…

Articoli che potrebbero interessarti