Stoner: "la temperatura è il problema"

Prima fila per Stoner e seconda per il Dovi che lamentano problemi alle gomme

Share


Non è stata una giornata facile per tre i piloti del team Repsol Honda, Stoner, Dovizioso e Aoyama, scivolati nell’ordine a pochi minuti l’uno dall’altro all’inizio del turno di prove libere della mattinata. Il più sfortunato è stato il pilota italiano,  il Dovi ha riportato un’incrinatura al quinto metacarpo sinistro che non gli ha impedito di scendere in pista nelle qualifiche e centrare la seconda fila con il quinto tempo.

L’australiano ha invece portato la sua RC212V in prima fila, da cui domani partirà dietro a Ben Spies e al poleman Simoncelli. “Sono contento della prima fila e non penso che avremmo potuto girare sui tempi di Marco, forte e costante in tutto il fine settimana. - ha ammesso Casey - Dopo la caduta di questa mattina dovevo riprendere un po’ di fiducia e non volevo spingere troppo. Si trattava delle prime prove sull’asciutto, così abbiamo dovuto concentrare tutto il lavoro in un giorno. Fatichiamo a portare a temperatura il lato sinistro della gomma, così perdiamo molto tempo nelle curve a sinistra.  Abbiamo incontrato delle difficoltà anche nella messa a punto del retrotreno, così c’è del lavoro da fare stasera e domani mattina. Contiamo di trovare una soluzione per migliorare un po’”. Qualche preoccupazione arriva dal passo gara: “onestamente non ne sono contentissimo, occorre migliorarlo e dobbiamo vedere cosa riusciremo a fare domani”.

Soddisfatto invece Dovizioso, soprattutto dopo il “volo” nelle libere: “Partire dalla seconda fila, a 5 decimi da Simoncelli non è male soprattutto dopo la caduta di questa mattina. Ho preso una bella botta!” Come lamentato anche da Stoner, la Honda sembra proprio non riuscire a scaldare il lato sinistro della gomma “Ho fatto un high side in uscita dalla curva 9 perché c’era una chiazza d'umido in uscita di curva attaccata alla linea bianca, che non si vedeva.  Non solo, il lato sinistro della gomma era ancora freddo. Questa mattina abbiamo perso circa 45 minuti di prove, così domani spero in un warm up sull’asciutto per poter fare qualche piccolo aggiustamento nella messa a punto. Sono fiducioso per la gara, puntiamo al podio. Sarà importante fare una bella partenza e fare attenzione nei primi giri perché con queste condizioni è difficile portare in temperature le gomme”.

Articoli che potrebbero interessarti