Sic: "Valentino? L'ho visto meglio"

Marco e Valentino hanno girato a lungo assieme: "Un po' ho tirato io, un po' lui"

Punti di vista. Se Jorge Lorenzo ammette che, dopo la caduta di Silverstone, si è messo in marcia sotto la pioggia di questa mattina con una certa cautela, Marco Simoncelli garantisce che lui, no. Ed ha mantenuto un maggior ritmo rispetto non solo a Lorenzo, ma a tutti gli altri, praticamente dal principio alla fine. Per qualche istante Stoner gli ha sottratto il primo posto provvisorio, ma quando l'italiano ha deciso di riprenderselo, l'australiano non ha saputo opporre resistenza. Comunque, sono  loro due, i re delle prove: libere o qualifiche, è una faccenda personale.

Domani, non due sessioni da 45 minuti, ma doppia razione la mattina, e business as usual il pomeriggio. Sempre meglio che perdere un turno (quello di oggi pomeriggio è stato annullato, per olio in pista) ma, per Marco,  non una soluzione ideale.Una sessione più lunga non aiuta in proporzione. Due sessioni distinte da 45 minuti, con un bel intervallo tra l'una e l'altra, è l'ideale: nella prima sperimenti e, se decidi un cambiamento importante, hai tutto il tempo per effettuarlo. Con una sessione extra-large, on è lo stesso: si lavora molto, ma non si possono effettuare cambiamenti che stravolgano la moto”.

Così Marco, che però è  convinto che rivoltare la moto come un calzino non sarà proprio necessario. Anzi: “Abbiamo due soluzioni per l'avantreno, che che sul bagnato è un po' duro; però, siamo messi bene, sull'acqua: la trazione è OK. Qualche problema, semmai, in caso di pioggia, può venire dall'asfalto che in alcuni punti drena, in altri no. Indipendentemente dal tipo”.

Sic si è trovato a girare assieme a Valentino per quattro-cinque tornate: “Un po' ho tirato io, un po' lui”. Il suo giudizio sul campionissimo e la nuova GP11.1: “Mi sembra molto più a suo agio di quanto non lo fosse prima”. Una battuta dedicata alle malelingue che che hanno sospettato che la GP11.1 potesse essere più una 1000 cc che una 800: “O non ci dava tutto gas, o non era una 1000”.

 


Articoli che potrebbero interessarti