Lorenzo come Agostini ad Assen

"Metterò pressione a Stoner". Le M1 bianche e rosse per il 50° anniversario


Per il gran premio di Olanda, che si correrà sabato sulla pista di Assen, Yamaha ha preparato una sorpresa speciale per i suoi tifosi e tutti gli appassionati di moto. Le M1 guidate da Jorge Lorenzo e Ben Spies saranno vestire con una livrea speciale per celebrare i cinquant’anni dal debutto nelle corse della casa dei tre diapason (come avevamo già annunciato QUI). Un ritorno agli anni Settanta nei colori, quando con le bianche e rosse Yamaha vincevano piloti del calibro di Saarinen, Read e Agostini.

Lorenzo e Spies cercheranno di lasciarsi alle spalle la doppia caduta di Silverstone, su un circuito che piace ad entrambi. Il maiorchino ha vinto sul tracciato olandese in tutte e tre le classi in cui ha corso, mentre il texano vi conquistò il primo gradino nel podio in Superbike nel 2009, mentre lo scorso anno chiuse quarto nella sua stagione di debutto in MotoGP.

Assen è il mio circuito preferito, qui ho vinto in tutte le categorie e lo scorso anno. – dice Lorenzo – Quest’anno sarà un appuntamento speciale perché celebreremo il 50° anniversario di Yamaha nelle corse. Siamo secondi nel mondiale e il mio obiettivo è quello di riuscire a mettere pressione a Stoner che mi è davanti. Dobbiamo continuare a impegnarci al massimo, come abbiamo fatto finora. Il mio team è molto concentrato e il mio obiettivo minimo è di salire sul podio”.

Non vedo l’ora di tornare ad Assen. – gli fa eco il compagno di squadra Spies – Amo questo tracciato e la M1 sembra adattarsi particolarmente bene a questo tracciato. È una pista molto veloce, ce l’ho impressa nella memoria da quando, bambino, guardavo le gare alla TV, è un onore poterci correre. Sono abbastanza arrabbiato per la caduta di Silverstone, mi impegnerò al cento per cento per ottenere il migliore risultato possibile. Sarà molto bello girare in pista con la nuova livrea davanti a tanti tifosi”.

Articoli che potrebbero interessarti