Melandri in pole ringrazia Biaggi

Max ha "tirato" Marco, consentendogli di stabilire il miglior tempo. Checa quarto

Marco Melandri parte dalla pole position e lo fa... grazie a Max Biaggi. Il ravennate ha utilizzato una tattica usata spesso dal romano e si è "agganciato" al campione del mondo. Alla fine solo 156/1000 separano i due che partiranno ambedue dalla prima fila insieme a Leon Camier ed a Carlos Checa, il quale si è dovuto arrendere alla superiorità delle quattro cilindri almeno sul giro secco. Vedremo domani, con le gomme da gara cosa succederà.

Da segnalare un'altra bella prova di Ayrton Badovini che ha conquistato la seconda fila.

SUPERPOLE 1: LAVERTY DAVANTI A CHECA - Ha approfittato del poco traffico in pista Eugene Laverty per centrare nelle ultime battute la migliore prestazione (1'58"621) nella prima fase della Superpole, precedendo Carlos Checa e Leon Camier. Nel finale hanno pure conquistato l'accesso alla seconda fase anche Sykes e Guintoli che erano rimasti indietro. Settimo tempo per Max Biaggi che si è solo preoccupato di passare alla Superpole 2.

Rimangono esclusi, invece, Jakub Smrz, le due BMW di Leon Haslam e Troy Corser, oltre a Maxime Berger.

SuperpoleSUPERPOLE 2: MAX CALA L'ASSO - Ha impiegato due giri Max Biaggi per tirare la prima stoccata, scendendo sotto l'1'58". E non lo ha fatto per pochi millesimi ma di quasi due decimi (1'57"841) e questo ha relegato alla stessa distanza Carlos Checa. Ayrton Badovini ha stabilito il quarto tempo precedendo Sykes, Camier e Melandri.

Michel Fabrizio prova a forzare, poi rinuncia e partirà dalla terza fila, insieme a Nori Haga, Sylvain Guintoli e Mark Aitchison.

SUPERPOLE 3: LA STOCCATA DI MELANDRI - Come aveva già fatto nelle prime sessioni è Melandri a realizzare il miglior tempo, sfruttando la scia di Max Biaggi che ha conquistato la seconda posizione in griglia. I  due sono stati gli unici a scendere sotto l'1'58" mentre sia Leon Camier sia Carlos Checa sono rimasti sopra questo limite, conquistando comunque la prima fila.

Ayrton Badovini è stato bravissimo a conquistare la seconda fila da dove partirà insieme a Tom Sykes,  Eugene Laverty e Joan Lascorz.


Articoli che potrebbero interessarti