Bollettino medico per la Superbike

Numerosi i piloti infortunati dopo la gara di Misano: da Biaggi a Rea


La gara di Misano ha lasciato qualche conseguenza fisica su molti piloti. Il più illustre infortunato è Max Biaggi che ha aggiunto alla botta di Miller (che ha interessato una costola), la caduta nelle libere sul circuito romagnolo. Al romano i medici hanno riscontrato una piccola frattura alla cartilagene dell'astragalo del piede sinistro.

Anche se il Campione del Mondo sembra non... tenere conto del problema - come dimostrano i due secondi posti di Misano - è chiaro che la sua condizione fisica non sia al 100% (e nemmeno al 70%).

Leon Haslam nella caduta in gara 1 ha riportato non solo una piccola frattura ad una mano ma anche ad un dito del piede destro. Nonostante questo problema, il britannico ha corso in gara 2, finendo al quinto posto dopo aver viaggiato per qualche giro in testa.

Non ha fratture Michel Fabrizio "...ma sono tutto dolorante per le contusioni che ho riportato" ci ha detto il romano caduto in gara 1. Quello che fa più male sono le lesioni allo scafoide ed al gomito destri ma non è in pericolo la presenza del pilota della Suzuki in Spagna, considerando che a Misano è finito sesto in gara 2.

Forfait, invece, per due britannici. Oltre a James Toseland, fermato ancora dai problemi alla mano destra infortunata nei test proprio di Motorland Aragon, mancherà, infatti, anche Jonathan Rea. Caduto nel warm up di Misano, il pilota della Castrol Honda ha riportato la frattura del radio del braccio destro (e per questa verrà operato), del piede destro e della clavicola sinistra (queste ultime di minore entità) ed un forte trauma cranico.  Jonathan rientrerà a Brno.

Articoli che potrebbero interessarti