Corsi e Pirro sono al bando!

I due piloti hanno fatto domanda per diventare poliziotti

Share


I piloti sono animali da corsa, si sa. In pista corrono al massimo e quando non stanno gareggiando, cercano di attenersi al Codice della Strada. Non è impresa facile, certo, del resto se uno viaggia a bordo di una velocissima supercar è più dura dosarsi, specie se per questioni di talento tutta la parte destra del corpo, soprattutto polso e piede, è più pesante del normale.

E così interviene la Polizia a rallentare il loro ardore agonistico sulle strade, creando due fazioni distinte e opposte, come Orazi e Curiazi.

Ma i signori piloti non sono sempre necessariamente ‘nemici’ dei poliziotti, tutt’altro! Alcuni di essi fanno perfino domanda per diventare poliziotti, come nel caso di Simone Corsi, Michele Pirro e Alex Polita.

Non molto tempo fa, è stato indetto un bando di concorso per diventare Atleta delle Fiamme Oro e i tre italiani di cui sopra non hanno fatto attendere la loro domanda alla Polizia di Stato, per entrare a far parte dell’omonimo Gruppo Sportivo.

Il bando è pubblico, chiunque può iscriversi, ma poiché è la meritocrazia a decidere, entra solo chi porta i migliori risultati e chi passa i test di idoneità fisica e psicoattitudinali, che nel caso di Simone, Michele e Alex verranno effettuati nel giro di un mese.

Diventare un Atleta Fiamme Oro significa rappresentare la Polizia di Stato nel mondo, avere uno stipendio fisso (di circa 1.200 euro al mese) a tempo indeterminato, e impegnarsi ad onorare il Tricolore dando il meglio di sé. E quando i risultati smetteranno di arrivare, l’atleta potrà decidere se proseguire svolgendo l’attività come poliziotto, oppure se passare ad altro.

paolo bloraTra i piloti di moto delle Fiamme Oro si sono messi in luce Thomas Oldati con la KTM enduro, Manuel Monni nel cross, e il più noto “poliziotto volante” Paolo Blora col numero di gara 113, che in sella alla Kawasaki ZX10-R e alla Ducati 1098-R ha disputato per anni il Campionato di Endurance e l’Italiano Superbike.

E proprio Blora (Lodi, 42 anni, che vediamo nelle due foto) oggi è il responsabile del Coordinamento Velocità Fiamme Oro; sarà lui quindi ad occuparsi del pilota che verrà selezionato.

Forza ragazzi, datevi da fare, la Polizia vuole: risultati, meritocrazia e soprattutto visibilità!

Share

Articoli che potrebbero interessarti