Sic: Lorenzo ha già paura di me

AUDIO:  Lorenzo l'ha accusato di essere troppo aggressivo

Share


Oggi Simoncelli è stato veramente super. E' stato Supersic, ma più super che Sic! E' stato lui il supereroe del pre-gara, all'Estoril, che ha fatto sognare tutti gli italiani che tra spagnoli e australiani, vogliono rivedere lì davanti un alfiere dal tricolore. Ha fatto un giro pazzesco (1'37"294) che per un bel po' di tempo ha mantenuto tutti i suoi avversari a distanza di oltre sei decimi. Salvo poi scivolare di nuovo, come spesso accade al pilota riccioluto, non riuscire più a migliorarsi, e chiudere in seconda posizione in griglia.

E’ più il rammarico o la soddisfazione?

“In questo momento è più il giramento di scatole, avevo fatto due turni sull’asciutto e mi era sembrato di riuscire a farcela. Ho fatto quell’errore che mi scoccia parecchio ma se guardo a domani sono contento perché siamo veloci e come ritmo di gara abbiamo migliorato parecchio, quindi secondo em ci possiamo giocare il podio se non la vittoria, il bicchiere è mezzo pieno.”

Partirai di fianco a Lorenzo e davanti a Pedrosa, che gara ti immagini a livello di passo gara?

“Oggi sono stato molto veloce per cui io secondo eme sono a posto e posso giocarmela alla pari, sembra una gara molto equilibrata a quattro, speriamo che sia asciutto, mi spiacerebbe se domani piovesse”.

Come te la giochi una gara così: attaccherai subito?

“Bisogna vedere perché abbiamo risolto i problemi di grip sul posteriore invece sul davanti abbiamo di problemi perché le due gomme sono molto morbide e in staccata la moto si muove parecchio, avrei bisogno di uno stop più duro però non c’è e quindi dobbiamo gestire questa cosa qui domani”.

Dormirai tranquillo stanotte?

“Non lo so, magari sarò un po’ agitato ma è una cosa positiva”

La caduta quindi è dovuta al problema gomme?

“Sì, quando vado ad inserire, col mio peso muove e mi ha chiuso quando entri con i freni in mano che inizi ad inclinare la moto”.

Lorenzo ieri ha dichiarato alla stampa spagnola che tu sei un pilota troppo aggressivo e che ne ha già parlato con Carmelo Ezpeleta, in modo tale che se in gara dovesse succedere il ‘quartier generale’ è già in stato di allerta...

“Ho sentito che ha detto che sono aggressivo, che quando ci siamo trovati a momenti cadeva per colpa mia. Secondo me deve ragionare di più su quello che dice perché ha fatto l’esempio sbagliato di Valencia: in quell’occasione io ero davanti e lui mi è venuto addosso e mi ha raspato la tuta dal ginocchio fino alla spalla quindi se cadevo era per colpa sua. E poi è l’unico che è stato squalificato una volta perché era stato scorretto, nel 2005, quindi secondo me deve pensarci un po’, prima di parlare”.

Non può essere solo un suo modo di mettere le mani avanti ora che stai diventando ‘pericoloso’?

“Sì, probabilmente ha un po’ paura di trovarsi in bagarre con me e ha pensato di dire queste cose per farmi stare un po’ più a distanza, però ha detto delle cose sbagliate”.

Non è l’unico che ha paura di trovarsi in bagarre con te, però...

“Il vantaggio di essere grossi un po’ c’è!”.

{mp3}2011/03_GP_ESTORIL/sic_estoril_sab{/mp3}


Share

Audio: 

Articoli che potrebbero interessarti