Melandri: "In Europa un'altra musica"

Iniezione di fiducia per Marco che lancia la sfida già da Donington

Share


 

Sono tornati gli occhietti furbetti e vispi del Melandri vincitore, anche se ha conquistato "solo" un podio: "Vengo da un periodo difficile e quindi per me è importante questo risultato. In gara 1 non ero andato al 100% m avevo capito che potevo fare bene. Abbiamo fatto qualche modifica e il podio è arrivato su una pista tradizionalmente non facile per la Yamaha".

Marco, però, pensa già al futuro prossimo: "E' importante che ora abbiamo i dati due long run che ci permetteranno di vedere dove possiamo e dobbiamo migliorare. Dall'Europa le cose cambieranno nuovamente e penso di poter lottare tutte le domeniche per il podio".

Come aveva già detto, si è divertito nella prima gara Superbike: "Mi è piaciuta molto la battaglia e la possibilità che il pilota possa fare ancora la differenza soprattutto quando le gomme cominciano a calare".

Ed a proposito di battaglia non si può non parlare del suo duello con Max Biaggi: "Abbiamo fatto una bella gara che spero sia stata bella anche da fuori. Temevo un  calo fisico ma non c'è stato per fortuna".

Confronto corretto? "Assolutamente si anche perché lui mi passava sempre di velocità e quando lo passavo io c'era spazio..."

Articoli che potrebbero interessarti