Tu sei qui

Aspetto da off-road, cuore stradale

LA PROVA Su strada la Honda NC700X si rivela facile e intuitiva

Moto - Test: Aspetto da off-road, cuore stradale

Share


La nuova Honda NC700X è una moto adatta a tutti, lo si capisce fin dai primi metri. Adatta a chi vuole divertirsi senza strafare, adatta a chi fa turismo ed adatta a chi sceglie di salire in moto, magari dopo una breve esperienza in scooter, per lanciarsi nel traffico cittadino.

Versatilità e praticità sono gli obiettivi dichiarati dalla casa giapponese e, con questo modello, può dire di averli sicuramente centrati. Purtroppo abbiamo avuto l’opportunità di provare solo la versione con cambio tradizionale, rimanendo con la curiosità insoddisfatta di testare l’innovativo sistema automatico.

Dopo aver inserito la prima, con un colpo di gas e il motore ci porta sulla strada, con una spinta che promette fluidità fin da subito. La posizione è quella di una off-road, ma cerchi e telaio sono lì a ricordarci la sua vera indole: la strada. In sella si siede ben eretti, senza affaticare braccia e gambe, mentre inserendo seconda, terza e quarta, si sente la spinta dolce ma corposa del propulsore. Il range ottimale di utilizzo è tra i 3.000 ed i 5.000 giri, ma in ogni marcia si può partire fin sotto i 2.000 per arrivare ai 6.000 - 500 giri dopo interviene il limitatore – certi di avere un’erogazione soddisfacente. I più smaliziati potrebbero appellarsi alla scarsa potenza ed a velocità non molto elevate, ma non è un pubblico necessariamente smanettone quello che vuole accaparrarsi il colosso di Tokio con questo modello.

La nuova Honda NC700X in azioneLa ciclistica è in grado di aiutare chiunque, fin da subito, ad entrare in sintonia con il mezzo. Le sospensioni a lunga escursione sono in grado di assorbire efficacemente le asperità del manto stradale ed anche incontrando brevi tratti di pavé si avvertono solo leggere vibrazioni sullo sterzo. La taglia ideale, per il pilota della NC, è una “media” tendente alla “large”. In questo modo nei tratti misti l’affondamento della forcella trova il suo giusto equilibrio, senza dover caricare troppo l’anteriore, spostando il corpo.

L’impianto frenante appare adeguato alla tipologia di moto, anche se all’anteriore si gradirebbe un filo di potenza in più. Molto buona, invece, la gestione del sistema ABS. Specialmente al posteriore non risulta affatto invasivo ed è permissivo anche con chi, per scarsa esperienza, potrebbe farne un uso troppo aggressivo.

Con la strumentazione digitale si ha sempre la situazione sotto controllo: il contagiri è posto al centro ed è ben leggibile, come del resto il tachimetro. Nella parte destra del cruscotto, troviamo il rilevatore di carburante, dove, con una scala verticale di quattro barrette, si può tenere d’occhio il consumo. In realtà, quest’ultimo, si rivela l’ultimo dei problemi, perché anche con una guida sportiva è facile rimanere sopra i 20 km/l.

La nuova Honda NC700X in azioneMa qual è il percorso ideale della nuova Honda? Nella nostra prova siamo passati dal classico percorso cittadino con semafori, al misto con tornanti in salita, fino a spingerci brevemente in autostrada. Ebbene, questa crossover non sembra incontrare particolari problemi in ogni situazione, anche se si intuisce in fretta che predilige un percorso con curve e controcurve scorrevoli di velocità media, esaltandosi così per le sue doti maneggevolezza e stabilità. In situazioni di traffico intenso o di tornanti particolarmente stretti, invece, a mettere a suo agio il pilota ci pensa l’ampio raggio di sterzo. Infine, grazie al profilo rialzato del cupolino è possibile sostenere un viaggio a velocità anche sostenute, magari in autostrada, senza che la stabilità dell’anteriore ne risenta. L’aria, in questi casi, si fa sentire abbastanza dopo i 130/140 chilometri all’ora, quando conviene accucciarsi più in basso. Ma con i vigenti limiti di velocità, non è questa caratteristica a rappresentare un problema.

Volendo poi fare un utilizzo a tutto campo della crossover Honda, la si può portare anche su strade sterrate, a patto che non sia troppo accidentata e che non si abusi con la manopola del gas. In fin dei conti la NC700X non dispone di pneumatici da enduro ed anche se il suo aspetto è rude e suggestivo, è meglio usarla sulla strada asfaltata, perché è quello il suo vero habitat.


Articoli che potrebbero interessarti