Tu sei qui

SBK: Checa, vittoria che vale il doppio

Con il successo su Melandri in Gara 1 porta a casa il titolo in anticipo

SBK: SBK: Checa, vittoria che vale il doppio

Share


Poteva soltanto conquistare i tre punti che lo separavano dal titolo ma Carlos Checa ha voluto ribadire che il Campione del Mondo 2011 è lui ed ha vinto con un margine di due secondi su Marco Melandri. Il podio è stato completato da Leon Haslam.

Con questa vittoria lo spagnolo ha conquistato con una gara di anticipo il titolo mondiale 2011, precedendo in classifica Melandri e Biaggi.

LAVERTY TENTA LA FUGA - AL primo giro cade Aitchison ma è alla fine del gruppo e solo Rolfo deve evitarlo. In testa, intanto, è andato Eugene Laverty che allunga seguito da Leon Camier. Al secondo giro il britannico dell'Aprilia fa un errore e Checa lo tocca nella parte posteriore, rimanendo in piedi. Lo spagnolo lo supera al terzo giro e in due tornate è alle spalle del pilota della Yamaha. Dietro c'è una notevole bagarre che vede protagonisti Guintoli, Haslam, Haga, Sykes e Melandri che ostacolandosi a vicenda fanno fatica a recuperare su Camier ch comunque è vicinissimo.

Cade Rea alla curva che immette sul traguardo, così come esce di scena Smrz (caduto anche lui), mentre Ayrton Badovini è tradito dalla sua moto.

Magny SBK Gara1CHECA ATTACCATO A LAVERTY - Ad un terzo di gara, Carlos Checa è attaccato agli scarichi di Laverty ma non sembra ancora voler tentare l'attacco. Camier continua a tenere la terza posizione insidiato da vicino da Guintoli ed Haslam che hanno guadagnato qualche metro su Haga e Melandri. Sono rimasti solo 14 piloti in gara.

Al nono Checa fa un primo tentativo di sorpasso ma Laverty gli risponde adeguatamente. Il primato di Laverty dura solo un giro e Carlos passa in testa al termine del decimo passaggio. Nel frattempo Haslam supera Guintoli e passa in quarta posizione. A metà gara si ritira Berger, mentre Haslam supera Camier e passa al terzo posto.

MELANDRI RECUPERA - Quando manca un terzo di gara, Melandri oomincia la sua rimonta ed al 14° giro è quinto, girando più veloce di Checa in questa momento (lo spagnolo al 4° giro era andato vicino al record di Haga). Un giro dopo, il ravennate supera Camier e si getta all'inseguimento di Haslam - suo futuro compagno di squadra - che occupa l'ultimo gradino del podio.

A cinque giri dalla fine Michel Fabrizio si tocca con Tom Sykes e finisce a terra ma riesce a ripartire. Ora ci sono solo dodici piloti ancora in pista!

Nel finale Laverty viene raggiunto da un terzetto composto da Haslam, Melandri e Camier che si giocheranno il podio insieme al pilota della Yamaha.

In testa viaggia sicuro Checa che ha un margine di oltre tre secondi. A tre giri dalla fine Melandri "infila" Laverty e si porta in seconda posizione.

Mentre Checa percorre il rettilineo prima del traguardo gli uomini del box Althea si mettono la maglietta celebrativa del mondiale e lo spagnolo conclude in impennata con due secondi di margine su Melandri. Il podio è completato da Haslam.

Articoli che potrebbero interessarti