Tu sei qui

Terza vittoria (su 3) per Dionisi

Il CIV a Misano vede anche le vittorie di Baiocco, Petrucci, Lombardi e Fenati

Moto - News: Terza vittoria (su 3) per Dionisi

Share


Si è corso in contemporanea con la MotoGP di Assen ma in pochi hanno trascurato le cinque gare del terzo round del CIV. Infatti, tutte sono state molto combattute e ricche di colpi di scena, confermando alcuni pronostici e fornendo anche delle sorprese. E' il caso della terza vittoria di Dionisi nella Supersport o dell'affermazione di Lombardi nella Superstock 600 o, ancora, del primato di Fenati nella 125 GP.

Domani, le stesse classi disputeranno la quarta prova del CIV, essendo il round di Misano il primo con la doppia gara (la seconda sarà a fine luglio al Mugello).

PODIO DUCATI IN SUPERBIKE - Ha provato ad andarsene Mark Aitchison (Kawasaki) partito dalla pole position ma al sesto girò è caduto lasciando Matteo Baiocco, Alessandro Polita e Federico Sandi (tutti con le Ducati) a lottare per la vittoria. Alla fine hanno concluso nell'ordine mentre lontanissimo (ad oltre venti secondi) è finito Federico Mandatori con l'Aprilia. Nella classifica tricolore dopo la terza prova, Baiocco guida con 60 punti, otto in più di Polita, mentre Sandi è distaccato di 13. Luca Conforti mantiene il quarto posto con 39, grazie al decimo posto conquistato dopo essere ripartito dopo la caduta di oggi.

Petrucci al CIVTRE SU TRE PER DIONISI - Terza vittoria in tre gare di Ilario Dionisi, vero dominatore della Supersport. Il laziale sembrava dover cedere a Massimo Roccoli e Roberto Tamburini, ma quest'ultimo è stato costretto al ritiro ed il pilota della Kawasaki - sceso in pista per provare alcune soluzioni in vista di Brno - è stato soddisfatto del secondo posto. Terzo posto per Alessio Velini - secondo in campionato a 28 punti da Dionisi - che ha vinto la battaglia sportiva con Stefano Cruciani e Mirko Giansanti. Nella Moto 2 si è imposto Alessandro Andreozzi (FTR), che grazie all'ottavo posto assoluto che ha fatto meglio di Davide Fanelli (Bimota) e Danilo Marrancone (Bimota). Andreozzi è passato ora in testa al campionato con un punto di margine su Mattia Tarozzi (oggi quarto).

PETRUCCI SENZA RIVALI - Nessuno è stato in grado di contrastare la marcia di Danilo Petrucci nella Superstock 1000, dove il giovane ternano ha vinto con oltre cinque secondi di vantaggio sul compagno di squadra Riccardo Della Ceca (anche lui, come il vincitore, su Ducati) che è riuscito a regolare Michele Magnoni (BMW). Il poleman Marco Bussolotti (Kawasaki) si è dovuto accontentare del quarto posto. Niccolò Canepa (Ducati) ha finito in sesta posizione dopo essere stato attardato per la caduta di Clementi al primo giro. Nell'italiano, Petrucci è sempre in testa con 63 punti, seguito da Magnoni (47), Zanetti (41), oggi assente.

Fenati al CIVPODIO INTERNAZIONALE - La Superstock 600 è vissuta sul duello tra il russo Vladimir Leonov e Dino Lombardi - dopo la caduta che ha messo fuori gioco Riccardo Russo, finito 14°- e proprio all'ultima curva si è imposto l'italiano, mentre il podio è stato completato dall'americano Joey Pascarella. Con questa vittoria, Lombardi conferma la sua leadership portandosi a 53 punti contro i 40 di Luca Vitali (oggi 8°). Buone anche le prove di Federico Dittadi, Francesco Cocco e Nicola Morrentino jr. (terzo in campionato) classificatisi dal quarto posto in poi.

IL TEAM ITALIA NELLA 125 - E' vissuta sul duello tra Romano Fenati e Niccolò Antonelli (conclusosi nell'ordine sul filo del traguardo) la gara della 125 GP. I due piloti del Team Italia - Gabrielli Racing sono stati impegnati da Massimo Parziani che nel finale è calato concludendo a quasi 14 secondi. In campionato Fenati guida con 50 punti, uno in più di Kevin Calia - oggi quarto - e cinque  su Miroslav Popov (caduto). Concludendo in nona posizione Michael Coletti si è aggiudicato il Trofeo Honda, mentre Armando Pontone (Iodaracing) ha vinto nella Moto3.

Le classifiche complete su www.civ.tv.

ORARI, BIGLIETTI E TV - Domani alle 11.45 prenderanno il via le gare del quarto appuntamento della stagione che costituiranno subito un valido motivo di rivincita dopo i risultati di oggi. Per chi volesse recarsi in autodromo è previsto un biglietto dal costo di 15 euro. Il ridotto avrà un prezzo di 10 euro (gratis gli under 14).

Per chi non potesse andare in circuito, invece, diretta tv su Nuvolari (Superstock 600 e 1000 dalle 11.30 sul canale 144 di Sky e dt) e su Sportitalia 2 (Superbike, 125 GP/Moto3, Supersport/Moto2) dalle 14.00 sul canale 226 di Sky e dt). Grande visibilità in tutta Europa grazie a Motors tv, che offrirà la copertura integrale di tutte le gare.

Sarà possibile seguire in diretta le sfide del CIV di Misano anche sul web, cliccando su www.sportube.tv. Cronache, commenti, interviste e classifiche su www.civ.tv.

Articoli che potrebbero interessarti