Tu sei qui

MOTO2: solito Bradl, solite cadute

Il tedesco comanda le libere. Di nuovo olio in pista, a otto minuti dal termine

Moto - News: MOTO2: solito Bradl, solite cadute

Moto2: la sessione del mattino di prove libere ha avuto per protagonista il solito Bradl, che quest'anno pare il padrone della categoria. Ha liquidato la faccenda infliggendo oltre mezzo secondo a Redding, il migliore degli avversari. Tre italiani nei primi dieci, con Pirro quarto, Corsi quinto ed il suo quasi omonimo Corti ottavo. Per il pilota comasco la prima puntatina nelle zone alte da molto tempo.

Curva dieci: a dodici minuti dalla fine, sono ruzzolati, uno dietro l'altro, Cardus, Fores, Noyes, mentre Marquez è risucito a rimanere in piedi solo producendosi in una lunga escursione nella ghiaia, che lo ha portato a sfiorare le barriere prima di riprendere la via della pista. Noyes ha chiamato a gran gesti i commissari, agitando poi un braccio in direzione di un tratto di pista. Pochi secondi dopo, sulle postazioni è sventolata bandiera gialla, indicando olio in pista. Una condizione che siera rivelata pericolosissima già ieri, quando la combinazione del lubrificante e pioggia uniti a bagnare la pista ha costretto a sospendere prima ed annullare poi le prove. Anche oggi, più o meno negli stessi minuti, ha iniziato a gocciolare,  ma la sessione è rimasta aperta. I piloti,  nessuno escluso, sono però rientrati al box.

Andrea Iannone: è' stato a lungo segnalato  “in” ed “out” (insomma, è entrato in pista ed  tornato ai box) ma senza mai attraversare la linea di traguardo: sul tabellone della classifica generale, per gran parte della sessione non è neppure comparso. E' tornato in pista, quasi solitario (con lui, unicamente West) a pochi minuti  dal termine. Quando, all'improvviso, il computer gli ha attribuito cinque giri ed un miglior tempo altissimo.

Terza caduta, in due sole sessioni, per Elena Rosell, la ragazza spagnola che ha debuttato qui per i colori di Aspar. E' ruzzolata nella via di fuga fin contro le barriere; nulla di serio, né oggi né ieri.

 

 



Articoli che potrebbero interessarti