Infront per la sicurezza stradale

Paolo Flammini presenta una iniziativa di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale

Share


Il CEO di Infront, Paolo Flammini ha colto l'occasione della quarta prova del Campionato Mondiale Superbike di Monza per presentare una iniziativa sulla sicurezza stradale.

Intorno alla Borsa di Studio intitolata a Gregorio Brianzoli - un giovane motociclistica rimasto ucciso in modo incolpevole in un incidente stradale - Infront Motorsports ha voluto lanciare una iniziativa che prende il via da questa gara. Quest'anno attraverso la diffusione di cultura ed informazione e il messaggio da parte degli attori del Campionato, verrà focalizzata l'attenzione dei media e degli appassionati verso l'importante tema della sicurezza stradale.

Grazie a partner come la Pirelli, Conti Editore, Alfa Romeo, ACI Vallelunga e FMI ci sarà anche una parte pratica con la creazione nelle tre gare italiane di un'area destinata a mini-corsi di guida tenuti dalla Rivista Masterbike e dall'esperto tester e istruttore Claudio Corsetti. Venti saranno invece i "Corsi di Guida Sicura" patrocinati dall'ACI offerti presso l'Autodromo di vallelunga.

Per quanto riguarda la borsa di studio (del valore di 25.000 euro) sarà messa a disposizione della FMI per far correre nel CIV 2012 un pilota di 14/15 anni scelto in base ai risultati di questa stagione. Al di là dell'aiuto concreto, l'iniziativa sarà testimonal del messaggio "SBK Fun & Safe - corria in pista, non in strada".

Share

Articoli che potrebbero interessarti