Tu sei qui

Si è spento Severino Ridolfi

Il cuoco del Motomondiale è morto a seguito di un intervento al cuore

Moto - News: Si è spento Severino Ridolfi

Share


Si è spento nella notte Severino Ridolfi, conosciuto nel circo iridato come il "cuoco" poiché, dal lontano 1996, averva attrezzato un ristorante viaggiante che aveva voluto chiamare col nome di "Severino by hospitality", che portava nelle gare europee del Motomondiale.

Grande appassionato di moto, Severino lasciò l'attività di piccolo imprenditore del mobile per dedicarsi a tempo pieno a quella di ristoratore pur di stare in mezzo ai suoi amati piloti.

“L’idea è nata in un campeggio 17 anni fa – raccontava entusiasta Severino – per la passione di proporre i prodotti tipici delle nostre terre. All’epoca abbiamo coperto un ruolo che mancava nei paddock”.

Nel paddock era benvoluto da tutti e spesso invitava e ospitava a pranzo piloti e giornalisti per il solo piacere di parlare con loro. Severino, che aveva 73 anni, è deceduto per problemi post operatori dopo un intervento al cuore. Domani alle ore 15:00 il funarale a Montecchio, comune della provincia di Pesaro e Urbino dove era nato.

'Severino by hospitality' installa una vera e propria sala ristorante sotto una grande tensostruttura organizzata dal martedì di ogni gara europea, con un grande buffet e tavoli per servire 400 coperti al giorno e ha come clienti squadre fisse, ospiti, giornalisti e fotografi e chiunque sia in possesso di un pass paddock; inoltre qui si preparano i panini da portare a tecnici e meccanici impegnati ai box. Ma non solo: i due TIR e il grande tendone servono anche una linea di self service nell’hospitality Dorna, che dà da mangiare agli organizzatori e ai loro autorevoli ospiti. La gestione è curata e continuerà ad esserlo dal figlio di Severino, Daniele detto “Tronco”, che era stato invitato proprio in Qatar per due anni allo scopo di insegnare a cucinare ai qatariani del nuovo autodromo di Doha, esportando fin laggiù la cucina made in Italy. Con lui anche la sua bella compagna Isabella Massa, una biondina sorridente che per anni è apparsa nelle TV di tutto il mondo la domenica, poco dopo l’ora di pranzo, quando si toglieva il grembiule da cucina per indossare i panni della “ombrellina” di Valentino Rossi prima del via. Dieci persone in tutto: oltre alla signora Pia, moglie di Severino, altri sei collaboratori.

A tutti loro va il nostro affettuoso abbraccio.

Articoli che potrebbero interessarti