Tu sei qui

Stoner: cronaca di un giro-miracolo

L'australiano è entrato in pista ed ha girato in 2.00.122: un cosa pazzesca

Moto - News: Stoner: cronaca di un giro-miracolo

Share


Ragazzi, non vi fate del male  a cercare di andare dietro a Stoner. Soprattutto nel primo giro di pista. Chi lo dice? Lo dicono i numeri, che confermano come l'australiano, sotto questo punto di vista, sia del livello di Freddie Spencer, anche se ai tempi di "Fast Freddie" non esistevano le termocoperte. Ma questo è un altro discorso.

Comunque date una occhiata ai cronologici dei primi minuti di prove dei quattro piloti Honda, stamattina e vi renderete conto di che fenomeno è Casey, quando si tratta di trovare...il ritmo.

L'ex ducatista, infatti, al pronti via, non appena ha messo le ruote in pista ha girato in 2.00.122. Nel primo giro assoluto!

Ci sta, ovviamente, che con un lancio così nel successivo abbia fatto tremare Sepang con l'1.59.665 che segna una pietra miliare per il circuito malese. Ben alzato, Casey Stoner!

E Dani Pedrosa che ha fatto? Beh, per quanto lo riguarda si può parlare di "normalità", visto che nel primo giro ha scaldato bene le gomme...e sé stesso girando in 2.04.436, facendo il suo giro veloce al terzo passaggio. Comunque per lui ben due tornate sotto i due minuti. Anche qui c'è la bistecca: le Honda vanno a cannone.

Arrivati a Marco Simoncelli le cose si complicano. Supersic, infatti, è entrato ed ha girato forte, sul piede del 2.2.770, ma poi qualcosa si deve essere inceppato nel suo "Combat Mode" ed ha preferito rientrare ai box, forse per una regolazione di fino.

Stessa cosa per Andrea Dovizioso che come Dani è partito prudente, ma gli ci è voluta una sosta ai box per centrare il suo miglior tempo.

Uno ed uno solo è entrato in pista a testa bassa, convinto, consapevole di poter fare quel tempo, senza dare a sé stesso alcuna scusante in caso di fallimento. Mettendo in preventivo anche un errore. Casey Stoner.

Il talento di Spencer, la grinta di Gardner e l'animo di Lawson. Che strana combinazione. Se possedesse anche il cuore di Schwantz...ma nessuno è perfetto!

 


Articoli che potrebbero interessarti