Tu sei qui

SBK: La tecnica di Portimao

Quasi tutte le moto viste in Portogallo avevano dei particolari nuovi da provare

SBK: SBK: La tecnica di Portimao

Share


Anche se nella maggior parte dei casi le principali novità sono nell'elettronica che non è... fotografabile, le moto viste a Portimao avevano tutte più o meno delle novità.

APRILIA - Come ci ha detto Gigi Dall'Igna, oltre ad alcune mappature nell'elettronica la Casa Campione del Mondo voleva verificare le novità di ciclistica che aveva già provato a Phillip Island. "Era importante per noi - ci ha detto il manager di Noale da poco Responsabile anche delle Innovazioni del Prodotto del Gruppo Piaggio - verificare le scelte su un tracciato completamente diverso da quello australiano. Purtroppo il tempo non ci ha aiutato".

BMW ITALIA - Era fondamentale per la BMW "italiana" fare chilometri per provare la ciclistica, differente rispetto a quella della Casa madre. "Dovevamo passare alla seconda fase, quella di affinamento - ci ha detto Serafino Foti, team manager - ed invece il tempo non ci ha favorito. Ora andremo in Australia per fare del nostro meglio ma dovremo aspettare i test prima di Donington per sperare di migliorare sensibilmente".

DUCATI - Come dichiarato da Ernesto Marinelli, Responsabile della Superbike per la Casa bolognese, le novità sulle 1198 R riguardavano l'elettronica, le marmitte e il controllo di gestione che, con la pioggia, è stato provato in condizioni difficili.

HONDA - Il team Ten Kate aveva portato un nuovo forcellone (che non è stato provato), una nuova elettronica provata con il bagnato e una forcella più sviluppata.

Rea e Xaus hanno provato in varie condizioni ma il tutto è rinviato a metà febbraio quando la squadra olandese proverà a Phillip Island.

KAWASAKI - Dopo quello che è stato provato nei numerosi test invernali, la Casa giapponese ha portato a Portimao un nuovo cupolino che aumentava la superficie di fibra di carbonio.

SUZUKI - Le novità principali per la moto del team Alstare erano quelle che riguardavano il motore. Particolari di ciclistica ed elettronica erano pronti per essere provati ma non tutti sono stati utlizzati, viste le condizioni atmosferiche.

YAMAHA - La Casa, campione del mondo 2009 in Superbike, oltre a far girare Marco Melandri aveva l'obiettivo di provare definitivamente il nuovo serbatoio per capire se con il consumo avrebbe influito sull'assetto della moto.

Per vedere le nuove moto Superbike 2011 date una occhiata alla nostra Gallery.

 

 

 

Articoli che potrebbero interessarti