Elias vs Sordo al Monza Rally

AUDIO: in MotoGP da Cecchinello non per vincere il titolo ma per fare bene

Elias vs Sordo al Monza Rally

Share


Anche il Campione del Mondo Toni Elias non ha saputo resistere al richiamo del Rally di Monza, questo fine settimana. A borto di una Abarth Grande Punto del team Media Action, si è confrontato, per una volta da unico spagnolo, con le oltre 30 vetture della sua categoria. Ma in realtà, a Monza, la Spagna ha schierato anche un cavallo purosangue, Dani Sordo, campione di Rally.

"E' la prima volta che guido una macchina da rally ed è una bella sensazione. Mi sono girato un po' di volte perché sono entrato così, direttamente in gara. Però sto imparando".

Dove andrai quest'inverno in vacanza?

"Voglio stare a casa e fare cose come questa, che mi divertono, e stare con la famiglia e con gli amici".

Hai passato tutto il 2010 dicendo che volevi tornare in MotoGP. Con il titolo mondiale e il passaggio in MotoGP, quest'anno hai coronato due sogni

"La Moto2 era un viaggio di andata di cui non sapevamo se ci sarebbe stato il ritorno. Alla fine abbiamo vinto e tornerò in MotoGP con Cecchinello. E' chiaro che non puntiamo a vincere il mondiale ma a piazzarci bene. Essere Campione del Mondo è un sogno che ho da quando ero bambino e questo oggi mi ha dato una grande tranquillità interiore".

Qui al Rally di Monza per una volta sono tutti italiani...

"Sì ma ieri mattina mi ha chiamato Dani Sordo, aveva visto che ero nella lista degli iscritti e mi ha chiesto dov'ero, perché voleva vedermi! Mi sono un po' spaventato, lui sta correndo nel mondiale di rally!"

A microfono spento il campione ha risposto ad una domanda sui test di Valencia

"La moto che ho provato era fatta su misura per De Puniet: altissima e grandissima!"

ASCOLTA L'AUDIO
{mp3}MONZARALLY/elias{/mp3}

 

Articoli che potrebbero interessarti