Stoner in pole, Rossi ottavo

Lorenzo 2°, Ben Spies 3° sul circuito dove ha vinto in SBK nel 2009

Share


Qualifiche asciutte ma al limite (la pioggia ha interrotto il turno solo a tre minuti dal termine) per la MotoGP, che hanno incoronato Casey Stoner poleman del week end. L'australiano, che negli ultimi anni qui ha sempre vinto, si è aggiudicato il miglior crono con il tempo di 1.30.107 a ben 6,68 decimi da Lorenzo, secondo.

Il neo Campione del Mondo, primo ieri sul bagnato, ha girato con gomme morbide e ha chiuso il turno con il tempo di 1.30.775; sembra infatti che i festeggiamenti per il titolo raggiunto invece di sfinirlo gli abbiano regalato una marcia in più.

Chiude la prima fila Ben Spies. Il texano ( 1.30.386) sul circuito australiano lo scorso anno (in primavera) aveva centrato la vittoria in una delle due gare di Superbike, in quel mondiale che poi gli consegnò il titolo di Campione del Mondo. Ieri Spies aveva effettuato solo 3 giri perché non riteneva opportuno correre con simili condizioni meteorologiche, ma oggi sembra proprio che il texano e il circuito di Phillip Island abbiano fatto pace.

Ottima la quarta posizione di Marco Simoncelli (1.31.415); il pilota di Gresini sta disputando un ottimo finale di stagione e si sta proiettando nel migliore dei modi verso il 2011.

Valentino Rossi partirà dall'ottava posizione (il tempo è di 1.520 secondi di ritardo rispetto a quello di Stoner), dalla terza fila della griglia. Tra le motivazioni di questo deludente risultato ci sono sicuramente la spalla dolorante e la pioggia, che ha iniziato a scendere sul circuito proprio al momento in cui il pesarese aveva deciso di dedicare al giro veloce di qualifica.

Brutte cadute per Hector Barberà (una a metà turno, l'altra a 15 minuti dal termine); il pilota di Paginas Amarillas è apparso dolorante ma domani correrà.

Anche Loris Capirossi è stato vittima di una brutta scivolata a 12 minuti dal termine. Il 37enne non è a posto, il tallone e il mignolo destri gli impediscono di sentirsi a suo agio sulla moto e i problemi che ha riportato durante tutta la stagione sicuramente non aiutano il pilota della Suzuki che non correrà domani per lo stiramento di un adduttore.

Egualmente non sarà sullo schieramento di partenza Dani Pedrosa, che dopo essersi qualificato 15° ha giustamente deciso che non vale la pena di rischiare, anche se qualche punto lo avrebbe portato a casa di sicuro!

 

 

Articoli che potrebbero interessarti