Tu sei qui

Ippolito: in emergenza, nuove regole

Nel caso di defezioni in MotoGP via ai 1000 cc derivati di serie dal 2011


Il Presidente della FIM, il venezuelano Vito Ippolito, figlio del grande Andreas che negli anni '70 lanciò piloti come Johnny Cecotto, ed ex team manager lui stesso ai tempi di Carlos Lavado, ha parlato al Mugello del futuro del nuovo regolamento della MotoGP che permetterà ai team Satellite di trasformarsi in team privati a tutti gli effetti utilizzando motori 1000 cc derivati dalla serie.

"Per il momento la data fissata è quella del 2011 - ha detto Ippolito - per quanto riguarda il numero dei partenti questo è in effetti un brutto anno, ma il prossimo dovrebbe essere migliore. Tutte le squadre attualmente in pista hanno contratti firmati, quindi non ci dovrebbero essere defezioni, ma il caso della Kawasaki insegna...qualora accadesse di nuovo allora si potrà prendere in considerazione la possibilità di far entrare in vigore il nuovo regolamento un anno prima, ma solo con l'accordo di tutti".

Sarà, ma noi continuiamo a pensare che servano correttivi urgenti: via al nuovo regolamento a partire dal 2011, e in contemporaneamente, ritorno al vecchio punteggio che premiava solo i primi dieci. Anzi, oggi, basterebbe dare punti ai primi otto per dare maggior valore ai piazzamenti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti