Tu sei qui

Corti: voglio la mamma!

Trasferta troppo lunga per il pilota del team Forward

Moto - News: Corti: voglio la mamma!

Share


E' senza ombra di dubbio uno fra i più simpatici piloti nel paddock. E poi è italiano, e vista la penuria di italiani in Moto2, in qualche modo ci piace di più.

Claudio Corti, pilota del Team Moto2 Forward Racing, ha provato sul tracciato australiano per la prima volta in vita sua.

"E' un circuito fantastico, davvero! L'unica cosa è che fa "un po'" freddo - ha raccontato scherzando il pilota lombardo - Le gomme entrano facilmente in temperatura a partire dal trentesimo giro, peccato che nel frattempo sei congelato! Però è bellissimo qui, guarda, mi sono tatuato l'Australia sul braccio il primo giorno!".

Per lui è anche la prima volta nella sua carriera in cui si trova da un mese lontano da casa: prima il Giappone, poi la Malesia, poi l'Australia...

"Non vedo l'ora di tornare a casa - ha detto - mi manca la mamma! E' troppo lunga questa trasferta, essere sempre in albergo, mangiare sempre fuori. Un mese in camper in giro per l'Europa lo farei senza problemi, in camper è come essere a casa. Tutto sommato, comunque, è andata bene, ho preso anche dei punti nelle gare scorse".

Ti sei chiarito le idee sul 2011?

"Spero di rimanere con il Team Forward. Loro sono gli unici che hanno sempre creduto in me e con loro sto proprio bene. E poi da cinque gare a questa parte ho imparato a conoscere la Suter come si deve e mi piacerebbe continuare con la Suter".

Articoli che potrebbero interessarti