Tu sei qui

125 FP1:Smith fulmine nella tempesta

L'inglese è stato il più veloce, Marquez secondo a oltre 9 decimi

Moto - News: 125 FP1:Smith fulmine nella tempesta

Share


Sulle prove libere del venerdì a Phillip Island si è abbattuta una tempesta di pioggia e vento, che ha costretto la Race Direction a rimandare i turni delle tre categorie.

Lo start per la 125 è stato dato con due ore di ritardo (alle ore 14:40 locali, a + 9 ore rispetto l'orario italiano). Naturalmente i giovani piloti della ottavo di litro hanno corso in condizini di freddo, pioggia e forte vento e numerose sono state le scivolate sul tracciato fradicio.

Il migliore è stato l'inglese Bradley Smith, uno che con la pioggia ci va a braccetto; il pilota tutto lentiggini e simpatia ha spremuto la sua Aprilia del Team Bancaja Aspar fino a fermare il crono sul 1.54.57, a oltre nove decimi di distacco dal leader della classifica del mondo Marc Marquez.

Marquez, infatti, ha chiuso il turno in seconda posizione con il miglior tempo di 1.55.472.

Il terzo tempo se l'è aggiudicato Danny Kent, l'inglese del Team Lambretta Reparto Corse che oggi ha schierato un solo pilota, a causa dell'infortunio all'occhio di Marco Ravaioli.

Buono il quarto tempo del tedesco Sandro Cortese (1.55.683).

Così gli italiani:

10 Simone Grotzkyj Giorgi, vittima di una scivolata (senza conseguenze per il pilota) ad inizio turno, 24° Lorenzo Savadori, 30° Tommaso Gabrielli.

Articoli che potrebbero interessarti