Tu sei qui

125 libere 1: Espargarò e poi...tutti spagnoli

Anche in Andalusia, iberici protagonisti. Il migliore degli italiani, Savadori, 17°

Moto - News: 125 libere 1: Espargarò e poi...tutti spagnoli

Share


Luogo diverso, stessi protagonisti: come in Qatar, anche a Jerez de la Frontera gli spagnoli, con l'aggiunta del tedesco Cortese, si sono rivelati i più rapidi, nella prima sessione di prove libere della classe 125. Il più lesto a coprire i quattro chilometri e mezzo di pista è risultato Espargaro, con un tempo (1'47”327) lontano ma non di quantità irrecuperabile dalla migliore pole, che spetta a Pasini per una prodezza che, nel lontano 2006, gli ha consentito di bloccare i cronometri sul tempo di 1'46”937. Pol Espargaro ha conquistato il primo posto all'ultimissimo istante, con un colpo di reni che gli ha consentito di detronizzare Marc Marquez. Il fratello Aleix, che gareggia in MotoGP per la Ducati del signor Pramac (al secolo, Paolo Campinoti) gli ha tenuto compagnia al box per l'intera sessione, discutendo con lui spesso sul da farsi.

Il primo dei piloti non latini (Cortese è tedesco di passaporto, ma italiano di origine) è risultato essere Smith, in settima posizione. Il migliore dei nostri è stato Savadori, diciassettesimo. Molto più sotto il resto dell'italico contingente: ventunesimo Marconi, venticinquesimo Moretti, trentesimo Savadori.
Sarà dura.

 

 

 

Articoli che potrebbero interessarti