Granado risponde ad Aegerter nella seconda giornata di test MotoE a Jerez

Il brasiliano stacca il miglior tempo battendo lo svizzero. Si conferma velocissimo il giovane rookie Aldeguer, terzo. Quarta Maria Herrera, incappata in una caduta senza conseguenze. Ferrari sesto

Share


Eric Granado è il più veloce al termine della seconda giornata di test MotoE sul tracciato di Jerez, battendo lo svizzero Dominique Aegerter che nella prima giornata aveva dettato il passo. Ma se è normale trovare questi due nomi in cima alla classifica, impressiona nuovamente chi occupa il terzo gradino del podio visrtuale, ovvero il sedicenne Fermin Aldeguar. 

Lo spagnolo avrà l'opportunità di mettersi in mostra in questa stagione di MotoE, ma se il buongiorno si vede dal mattino, è facile immaginare un futuro luminoso nel paddock del motomondiale. Riuscire ad interpetare così bene l'Energica dopo così poco tempo in sella, è la pura dimostrazione di un talento cristallino pronto ad esplodere. 

Ottima quarta prestazione cronometrica per Maria Herrera, altra veterana della categoria. La spagnola  del Team Aspar è anche incappata in una caduta, per fortuna senza alcuna conseguenza, ed ha dunque chiuso la giornata ai piedi del podio virtuale davanti al campione in carica, ovvro Jordi Torres. Lo spagnolo ha chiuso davanti al nostro Matteo Ferrari, sesto e prima pilota italiano in classifica. 

Terza fila virtuale per Lukas Tulovic, per il rookie Hikari Okubo e per Xavier Cardelus. Mentre ha chiuso la top ten Corentin Perolari, debuttante in MotoE con il Tech3 E-Racing. Domani è prevista la simulazione di gara, come ormai tradizione del campioneto MotoE per l'ultima giornata di test, mentre oggi è continuata la sperimentazione del nuovo sistema di raffreddamento e ricarica veloce. Le Energica saranno infatti ricaricate rapidamente in griglia dopo il giro di allineamento, consentendo di recuperare il massimo della carica prima della partenza della gara. 

Articoli che potrebbero interessarti