Lombardia: incentivi auto e moto elettriche al via. Importi e cosa c'è da sapere

Arriva il contributo 2021 stanziato dalla Regione Lombardia. Concessionari e cittadini alla ricerca dello sconto

Share


Finalmente ci siamo, al via il contributo stanziato dalla Regione Lombardia per l’acquisto di veicoli "green" per il 2021. Cosa c'è da sapere? Diverse cose, sia per i concessionari che per gli utenti finali. Andiamo per gradi, iniziando dai primi, i rivenditori di auto e moto elettriche.

I rivenditori

I rivenditori che desiderano aderire alla cosa, devono presentare l'apposita domanda che trovano sul sito della Regione Lombardia. Sono naturalmente richiesti una serie di dati (anagrafici, PEC e il codice ATECO) ed ovviamente l'IBAN per ottenere il riaccredito. Ottenuta l’autorizzazione, potranno richiedere i rimborsi sempre tramite il sito della Regione. Il limite è chiaramente quello del vendere prodotti a residenti in Lombardia di automobili M1 a zero o basse emissioni, o ciclomotori e motoveicoli, a patto che siano elettrici. La richiesta va fatta entro il 31 dicembre sul sito della Regione.

I cittadini

Gli utenti finali, ovvero coloro che acquistano, possono già regitrare la loro domanda, sempre al sito della Regione Lombardia. Sono richiesti il codice SPID, CNS o CIE. Qui troverete tutto, incluse le concessionarie aderenti all'iniziativa. Registrata la richiesta, potrete recarvi presso il rivenditore abilitato. Il limite per accedere, parte dal 1° marzo 2021, quindi coloro che hanno acquistato prima, non ne hanno diritto. Chiaramente c'è una procedura da seguire che ora andremo a vedere.

 

L'utente finale, effettua la richiesta della domanda sul sito della Regione Lombardia. Va poi in concessionaria ed il rivenditore controlla la disponibilità dei fondi. Se disponibili sul sito riservato alle concessionarie, prenota il rimborso. Il cittadino concluse l’acquisto con lo sconto, e la concessionaria si fa rimborsare dalla Regione Lombardia quanto scontato e previsto dal bonus. Nulla di più semplice, senza contare che il bonus regionale è cumulabile con i bonus statali.

In dettaglio tutti i contributi disponibili

8.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica o a idrogeno), 4.000 euro senza rottamazione. Contributo cumulabile con gli incentivi statali.
 
5.000 euro per auto con emissioni di CO2≤60 g/km e NOX≤85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride).
 
4.000 euro per auto con emissioni di CO2≤60 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6d diesel).
 
4.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx≤85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride).
 
3.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride, oppure euro 6d diesel).
 
3.000 euro per auto con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx≤85.8 mg/km (es. euro 6d benzina, metano, Gpl o ibride).
 
2.000 euro per auto con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx≤126 mg/km (es. euro 6d-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6d diesel).

Articoli che potrebbero interessarti