MotoGP, Morbidelli: "Io e Valentino Rossi impareremo l'uno dall'altro"

"Mi piacciono molte cose in questo team, ma prima di tutto ci sono le persone che lo compongono. Il mio obiettivo per il 2021 è migliorare, sia come persona che come pilota"

Share


Dopo un 2020 da assoluto protagonista nel quale ha chiuso il mondiale al secondo posto e come miglior pilota Yamaha del campionato, Franco Morbidelli è pronto a iniziare la sua terza stagione con il team Petronas.

"Ci sono molte cose che m piacciono di team - ha detto Morbidelli subito dopo aver svelato la nuova livrea della sua M1 - La migliore, però, sono le persone, è bello lavorare per tanto tempo con lo stesso team, ti permette di conoscere meglio le persone. Certo, c’è la professionalità di tutti ed il livello che possiamo mostrare in pista ma quello che mi piace di più sono le persone"

Il 2021 sarà ceramente uno snodo fondamentale nella carriera del campione del mondo Moto2 del 2017 visto che si tratta della sua 4° stagione in top class e che al suo fianco avrà Valentino Rossi, il suo maestro. Molti si chiedono come sarà la convivenza nel box con il Dottore. I due sono molto legati ma si sa, il compagno di squadra è il primo avversario da battere e Valentino avrà a disposizione tutte le novità tecniche di Yamaha, oltre che una moto che già in partenza sarà più aggiornata. 

"Si, Vale sarà dall'altra parte del box ed io spero e credo che questo sarà un bell'anno, sia per me che per lui - ha continuato - Abbiamo una relazione forte che dura da tanti anni e impareremo molto l’uno dall’altro".

Manca poco ai primi test MotoGP che precederanno il GP d'esordio della stagione in Qatar. Il 6 e 7 marzo, infatti, tutti i piloti potranno scendere in pista per una due giorni di prove che poi verrà repilicata anche il 10-11-12 marzo. 
"Ci sono molte incertezze legate a questa stagione. L'unica cosa certa è che prima o poi salirò sulla mia M1, spero il prima possibile e solo l'idea mi rende felice- ha detto Franco - Il mio obiettivo per il 2021 è migliorare, sia come persona che come pilota. So che sarà difficile, perché già lo scorso anno sono stato abbastanza veloce e ho fatto delle grandi gare. Comunque sia, dovrò riuscirci". 

 

Articoli che potrebbero interessarti