MotoGP, I TEMPI - A Jerez Aprilia batte Honda: miglior tempo per Espargarò

Nel secondo giorno di test Aleix si impone con la RS-GP che sfoggia una nuova carenatura, qualche problema a una spalla per Savadori

Share


Continuano i test sulla pista di Jerez per alcuni team della MotoGP e sono stati baciati della fortuna, perché sulla pista spagnola le temperature sono squisitamente primaverili, con il termometro che oggi ha toccato i 20°. Condizioni ideali per prepararsi alla stagione che inizierà fra 3 settimane in Qatar, dove, dopo un giorno di shakedown, il 6 marzo saranno i piloti a scendere in pista.

A Jerez si sono date appuntamento Aprilia, KTM e Honda, la prima grazie le concessioni ha potuto utilizzare i suoi piloti, mentre le altre due sono con i rispettivi collaudatori.

I test sono iniziati ieri e si concluderanno domani e sono particolarmente importanti per la Casa di Noale, che sta portando avanti il lavoro sulla RS-GP 2021, evoluzione del modello che aveva debuttato lo scorso anno. In particolar modo a Jerez si sta provando la nuova aerodinamica.

Aleix Espargarò, guardando il cronometro, sembra trovarsi particolarmente a suo ago e ha abbassato di un secondo abbondante il suo riferimento di ieri, scendendo fino al limite di 1’37”747. Più lento di circa un secondo il suo compagno di squadra Lorenzo Savadori che, oltre alla minore esperienza, paga anche una condizione fisica non perfetta, a causa di qualche problema alla spalla.

Le condizioni della pista erano nettamente migliori rispetto a ieri e lo dimostra anche il tempo di Stefan Bradl sulla Honda, il tedesco ha fatto segnare il crono di 1’38”289, circa 7 decimi meglio di ieri. Anche Dani Pedrosa con la KTM (ma c’è anche Mika Kallio) ha abbassato il suo tempo, girando oggi in 1’38”607.

I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA:

1. Aleix Espargaró (Aprilia) 1'37”747

2. Stefan Bradl (Honda) 1'38”289

3. Dani Pedrosa (KTM) 1'38”607

4. Lorenzo Savadori (Aprilia) 1'39”869

Articoli che potrebbero interessarti