Anche Honda rinnova con Dorna: sarà in MotoGP fino al 2026

È arrivata la firma anche del colosso giapponese. Abe: "la MotoGP è vitale per la nostra attività e ci permette di migliorare le nostre moto"

Share


Anche Honda ha rinnovato il suo contratto con Dorna Sports, garantendo in questo modo la sua presenza in MotoGP fino al 2026.

Tutto iniziò nel 1954 quando il fondatore Soichiro Honda annuncio la presenza al TT dell'Isola di Man, il principale evento motociclistico dell'epoca, con l'obiettivo di diventare il migliore al mondo. Questo viaggio ha visto finora 100 diversi piloti vincere su moto Honda e accumulare oltre 800 vittorie in tutte le categorie. Nella sola classe regina, Honda ha ottenuto 850 podi e 25 campionati del mondo piloti, più di qualsiasi altra marca nella storia.

Noriaki Abe, Managing Officer di Honda ha dichiarato: “in primo luogo, vorrei esprimere il mio rispetto e la mia gratitudine a Carmelo Ezpeleta e tutte le persone di Dorna Sports per il loro duro lavoro nell'organizzazione delle gare durante la pandemia di Covid. Sono molto contento di avere rinnovato il nostro contratto per correre in MotoGP dal 2022 al 2026. La Honda gareggia nel campionato mondiale dal 1959 e ha vinto il suo 800° gran premio l'anno scorso. Honda ritiene che le gare di MotoGP siano vitali per le nostre attività motoristiche. La MotoGP è l'apice delle corse motociclistiche: ci permette di sviluppare varie tecnologie e, attraverso un'agguerrita competizione, di insegnare ai nostri ingegneri a coltivare le loro capacità. Con questi stessi ingegneri, che lavorano poi allo sviluppo delle mto di serie, Honda può creare prodotti migliori per i suoi clienti. Honda continuerà a portare sogni e gioia ai suoi clienti in tutto il mondo attraverso le sue attività motoristiche, compresa la MotoGP".

Carmelo Ezpeleta, CEO, Dorna Sports, ha aggiunto: “questo importante annuncio porta grande orgoglio alla MotoGP perché Honda è uno dei primi nomi che ci viene in mente quando pensiamo alle corse motociclistiche. Il costruttore giapponese è stato una parte molto importante del passato, del presente e del futuro del Campionato del Mondo FIM MotoGP e questo rinnovo rafforza, ancora di più, l'impegno tra entrambe le parti".

Articoli che potrebbero interessarti