MotoGP, Marquez: "In 125 e Moto2 io e Pol Espargarò non potevamo vederci"

Marc parla dei rapporti con il futuro compagno di squadra: "ci parlavamo appena, ma ora siamo più maturi. Vorrei che lottassimo entrambi per il titolo, è normale che ci sarà tensione"

Share


Quest’anno Marc Marquez e Pol Espargarò saranno compagni di squadra nel team ufficiale Honda, ma fin dagli inizi della loro carriera le strade dei due piloti spagnoli si sono ripetutamente incrociate e non sono mancate le scintille, come è normale che sia fra due avversari.

Marc ne ha parato nel documentario realizzato da DAZN Spagna su di lui e Valentino Rossi, nell’episodio dedicato agli inizi della sua carriera.

Forse gli anni che ricordo con più tensione stato stati il 2010 e il 2012 - ha affermato il campione del mondo - Ci parlavamo appena, c’era rivalità e sono sicuro che lui non poteva vedere me e io lui. Era così perché c’era rivalità”.

Nel 2010 Marquez vinse il titolo della 125 e Pol arrivò 3°, mentre il 2012 fu l’anno della corona in Moto2 per Marc, proprio davanti a Espargarò.

Ora, però, i rapporti sono migliorati.

Si matura e si capisce che è importante avere rivalità in pista perché ti fa migliorare - ha continuato Marquez - Con Pol ora andiamo d’accordissimo, vorrei che lottassimo entrambi per il titolo, quindi ci sarà tensione ma sarà normale”.

Articoli che potrebbero interessarti