Brno dice addio alla MotoGP: nessuna gara del Mondiale nel futuro

La decisione è stata presa dalla direzione dell'Autodromo ceco: "impossibile economicamente organizzare eventi del genere senza un sostegno pubblico"

Share


Lo scorso dicembre il promoter locale aveva comunicato che nel 2021 si sarebbe corso il Gran Premio di Brno, ma l’assenza non sarà solo per questa stagione. In un comunicato stampa, infatti, la direzione dell’autodromo ha dichiarato di avere deciso “di non organizzare gare di campionato del mondo in futuro”.

Queste parole sembrano mettere la parola fine, almeno per l’immediato futuro, al GP della Repubblica Ceca. Brno è una delle tappe storiche del motomondiale, fece il suo ingresso in calendario nel 1965, all’inizio si correva su un circuito stradale poi, negli anni ’80, venne costruita l’attuale pista.

Le ragioni di questo forfait sono economiche, come ha spiegato la direttrice dell’Autodromo Ivana Ulmanová: “abbiamo molti anni di esperienza nell'organizzazione di competizioni mondiali e conosciamo molto bene l’economia di un'azienda del genere. Nessun evento sportivo o culturale di importanza mondiale è economicamente possibile da organizzare senza un adeguato sostegno pubblico”.

Sostegno che in questo momento evidentemente non c’è. Inoltre, per continuare a ospitare la MotoGP, il circuito dovrebbe essere completamente riasfaltato, il che significa un’investimento di svariati milioni di euro.

Per il momento, l’Autodromo si concentrerà sull’organizzazione di competizioni nazionali ed europee.

Articoli che potrebbero interessarti