SBK, Sharni Pinfold: “Mi ritiro, nelle corse c’è maschilismo e disprezzo verso le donne"

“Dopo la morte di mio padre ho messo da parte i soldi per correre e ho trovato solo trattamenti dispregiatevi nei confronti delle donne. Se fossi stato un maschio non sarebbe successo”

Share


Ha deciso di rinunciare ai suoi sogni, all’età di soli 25 anni. Una storia che dovrebbe far riflettere il mondo delle corse quella di Sharni Pinfold, la quale ha scelto di appendere il casco al chiodo per colpa di un ambiente che dispregia le donne e vede regnare il maschilismo.

Andiamo però per ordine, giusto per ricapitolare la sua storia.

Dopo la morte del padre, l’australiana ha deciso di lasciare il proprio Paese per partecipare al Campionato Moto3 inglese, grazie al sostegno di uno sponsor e i soldi risparmiati nel tempo. Quell’esperienza è stata il trampolino di lancio per prendere parte a tre appuntamenti dell’European Womens Cup, andati in scena sulla pista di Imola e Misano, dove Pinfold ha sfiorata la top ten su tracciati a lei sconosciuti.

In seguito eccola debuttare nella SSP300 nel team di Smrz in occasione del weekend di Magny-Cours. Un fine settimana sfortunato per la giovane, che finisce a terra nella last chance race, rimediando la frattura della clavicola.

È quella l’ultima immagine che abbiamo dell’australiana in moto, dal momento che sui social ha comunicato il proprio addio al mondo delle corse. Lo ha fatto puntando il dito contro un mondo considerato maschilista, dove le donne vengono disprezzate:

“La maggior parte delle sfide che ho dovuto sostenere sono state causate dalla mancanza di rispetto e dal trattamento dispregiativo nei confronti delle donne. Cose che mai avrei dovuto sperimentare se solo fossi stato un maschio. Il fatto è che poi arrivi a un momento della tua vita dove non sopporti più. Non voglio più  essere trattata in questo modo e tutto ciò mi rattrista particolarmente. Mi rattrista pensare a tutti i miei sacrifici, così come il fatto che le donne che dedicano la loro vita a perseguire i propri sogni sono esposte a questo trattamento. Questo è stato il fattore principale che ha contribuito alla mia decisione di ritirarmi”.

L’amore di Sharni verso le corse però non finirà:

“Il mio amore per lo sport continua, ma non so cosa riserverà il futuro. Sono molto orgogliosa dei risultati ottenuti dispiace non essere riuscita a esprimere quello che è il mio vero potenziale. Voglio ringraziare tutte le persone che sono state al mio fianco e  al tempo stesso incoraggiare tutti coloro che si sono trovati nella mia stessa situazione. Il mio desiderio è sapere che nessuno ha il diritto di farti sentire indegno o a disagio, e che devi respingere tutto ciò che non ti sta bene”.

This post is to announce the decision I have made to step away from Motorsport. This decision hasn’t come lightly,...

Pubblicato da Sharni Pinfold Racing su Sabato 23 gennaio 2021

Articoli che potrebbero interessarti