SBK, CIV SS600, Marco Bussolotti prosegue con il Team Seven CTBK

L'esperto pilota di Ancona correrà nella compagine di Paolo Cannizzaro per il secondo anno consecutivo, con l'obbiettivo di conquistare il titolo. Affiancherà Nicholas Luzzi

Share


La notizia era nell'aria da diverse settimane, in giornata odierna è arrivata l'ufficialità: Marco Bussolotti sarà nuovamente presente al via del CIV SuperSport 600 con il Team Seven CTBK. Una gradita conferma che pone il binomio in questione in prima linea per puntare al colpo al grosso, ovvero conquistare il titolo che gli è sfuggito troppe volte e lo farà in sella alla Yamaha YZF-R6 al fianco della new-entry Nicholas Luzzi.

Pilota-lavoratore in cerca di continuità

Dai trascorsi nella Coppa Italia (vinta nel 2006) ed Europeo SuperStock 600, CIV SuperStock 1000 e World SuperSport 600, dal 2015 a questa parte Marco Bussolotti è presenza fissa del Campionato Italiano Velocità. Considerato a tutti gli effetti uno dei veterani della categoria, a differenza di gran parte dei suoi colleghi, nel corso della settimana lavora nel "Busso Garage" della sua Ancona. Le corse sono stupende, ma spesso non rispecchiano la vita personale dei piloti.

In molti dicono: "Quello che poteva essere e non è stato". Dati alla mano, vanta un palmarès invidiabile da chiunque nella SS600 tricolore: 65 partenze, 23 podi di cui cinque vittorie. Malgrado dei numeri impressionanti, al vice-campione 2018 è mancata soprattutto la costanza, più che nei risultati nelle squadre. Non a caso, dopo essere tornato nel CIV, all'inizio di ogni stagione aveva sempre cambiato formazione. Su questa tendenza calerà (finalmente..) il sipario dato che correrà per la seconda volta consecutiva con il Team Seven CTBK, in cui Bussolotti sembra aver trovato l'ambiente ideale. Un rapporto nato sul finire del 2019 e che gli ha permesso di mettersi in mostra con il successo a Misano in Gara 1 e ulteriori due terzi posti.

Voglia di titolo

Carico come non mai per affrontare il 2021, l'originario di Ancona ripartirà dalla positiva base dello scorso anno con un'unica missione: conquistare il titolo. Sfuggitogli in numerose occasioni, anche per una misera manciata di punti, con cui Marco Bussolotti ha un vero e proprio conto in sospeso. Ne sono una conferma i piazzamenti finali in campionato: un secondo e tre terzi posti (!).

A bordo della competitiva YZF-R6 gestita da Paolo Cannizzaro sarà indubbiamente uno dei protagonisti ed affiancherà Nicholas Luzzi, proveniente dal National Trophy 600. In attesa dei primi test pre-season, oltre ad essersi ampliato, il progetto appare già consolidato con l'innesto di nuove forze per sognare in grande.

Share

Articoli che potrebbero interessarti