MotoGP, Lorenzo: “A Dovizioso ha fatto male vedermi pagato 12 volte più di lui”

“Gli sono sempre stato davanti, sia in 250 che MotoGP. Era normale che Dovi mi battesse il primo anno con Ducati, così come lo sarebbe stato se lo avessi battuto  gli anni successivi dopo quanto fatto il secondo”

Share


Si dice che a Natale siamo tutti più buoni. Si dice, infatti, dal momento che Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso non rinunciano a farsi continue provocazioni e battute a distanza.

Un comportamento, a nostro giudizio, per certi versi infantile e privo di senso. Eppure, i  due continuano. Pertanto, dopo le parole pronunciate dal forlivese nei giorni scorsi, è arrivata puntuale la replica del maiorchino, attraverso una storia su Instagram: "Era invidioso di me fin dai tempi dalla 250, ma ho comunque voluto dare una possibilità al nostro rapporto – si legge – durante la prima stagione in Ducati ricordo di aver fatto i complimenti ad Andrea per un podio e la sua risposta sono state solo parole negative nei miei confronti”.

Il 99 entra poi nel merito:"Comprendo gli abbia fatto male il fatto che Ducati abbia deciso di scommettere su di me, pagandomi 12 volte di più – ha aggiunto - ma la realtà è che l’ho battuto diverse volte in Moto2, mentre ben nove anni in MotoGP, comprese le stagioni che abbiamo corso su una Yamaha, senza scordarmi il secondo anno in Ducati, dove riuscivo a batterlo regolarmente e stare davanti a lui”.  

Ancora una volta Jorge si dimostra schietto e senza troppi peli sulla lingua: “Purtroppo un infortunio ha condizionato il mio percorso di crescita in Ducati. Pertanto, “caro” Andrea, tu sai bene, così come tutto il resto del mondo, che non è vero che non mi piaci, dato che mi hai battuto solo in occasione del primo anno di conoscenza con la Ducati. Era un qualcosa di normale, così come come il fatto che lo sarebbe stato se ti avessi battuto restando in Ducati per gli anni successivi. Buon Natale!".

Share

Articoli che potrebbero interessarti