CIV SBK, Lorenzo Gabellini e Althea Racing insieme anche nel 2021

Dopo aver salutato il Mondiale, nel 2021 il Team Althea si concentrerà esclusivamente sul CIV SBK. Oltre al confermato Gabellini, nel National spazio ad Alex Sgroi. Entrambi con la CBR 1000RR-R

Share


Un nuovo punto di partenza, niente Mondiale per concentrare il più possibile le forze sul Campionato Italiano Velocità. Con questa filosofia il Team Althea Racing ha annunciato che prenderà parte al CIV Superbike 2021 assieme a Lorenzo Gabellini. Per entrambi si tratterà della seconda stagione consecutiva dopo l'esperienza vissuta in questo pazzo 2020, con l'auspicio di migliorare le prestazioni messe in mostra in sella alla Honda CBR 1000RR-R SP.

Un debutto incoraggiante

Per il campione 2019 del CIV SuperSport 600 si è trattato dell'anno di esordio nella top class del Campionato Italiano Velocità. A bordo della Fireblade della formazione avente sede a Civita Castellana, il 21enne ha sbalordito tutti gli addetti ai lavori per il veloce adattamento alle prerogative di guida di moto e categoria. Al positivo avvio del Mugello si è ben presto aggiunto il primo podio in carriera in Superbike in Gara 2 sul tracciato di Misano. Parallelamente, nel 2020 di Lorenzo Gabellini ha inevitabilmente influito la negativa quanto breve parentesi nel World Superbike con la struttura di MIE Racing Althea Honda Team: una CBR decisamente non all'altezza della concorrenza non gli ha permesso di esprimersi al meglio. Con il conseguente divorzio consensuale tra Genesio Bevilacqua e Midori Moriwaki, gli sforzi della squadra viterbese si sono rivolti sul tricolore.

Malgrado il difficoltoso week-end sui saliscendi di Imola, il binomio Gabellini-Althea si è rifatto con gli interessi nella finalissima andata in scena a Vallelunga con un terzo posto nella gara domenicale. Tali risultati sono poi valsi a "Gabella" la terza posizione finale in campionato alle spalle di Lorenzo Savadori e Samuele Cavalieri.

Occhi puntati sul 2021

Con il progetto che si allargherà anche al National Trophy 1000 con Alex Sgroi, la volontà di Genesio Bevilacqua è di proseguire sulla strada intrapresa sul finire del 2019. Con l'anno venturo alle porte, si è deciso di puntare sulla continuità. Dati alla mano, il 2021 può rappresentare l'anno del definitivo salto di qualità per Lorenzo Gabellini e del riscatto del Team Althea Racing in seguito alla separazione da MIE Racing.

Abbiamo fatto una scelta apparentemente contraddittoria, ovvero quella di potenziarci per ripartire dall'ambito tricolore. Questa ci consente di pianificare una programmazione pluriennale, in attesa di una ribalta internazionale realmente valida - ha dichiarato il team manager - crediamo che formare dei giovani piuttosto che ricercare un nome da cartellone sia una forma di rispetto per tutti coloro che hanno creduto in Althea, ma soprattutto per chi da anni ci lavora con professionalità. Le corse si fanno per vincerle, non solo per partecipare. Gli ostacoli sono fatti per essere superati, non per appoggiarcisi e guardare quelli che lo fanno".

Share

Articoli che potrebbero interessarti