CIV SBK, Ayrton Badovini con CherryBox24 Guandalini Racing nel 2021

Dopo un anno di stop, l'esperto pilota biellese ripartirà dalla Superbike tricolore con la formazione di Mirco Guandalini. Oltre a portare al debutto l'inedita M1000RR, avrà il supporto diretto di RC Squadra Corse

Share


Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano, amori indivisibili, indissolubili, inseparabili. Queste parole del cantautore italiano Antonello Venditti rispecchiano a tutto tondo la carriera di Ayrton Badovini. Dai trascorsi nel World Superbike e SuperSport 600, in seguito ad un anno di stop, per il 2021 ha deciso di ripartire dal CIV (Campionato Italiano Velocità): il "Bado" correrà in Superbike con CherryBox24 Guandalini Racing Team. Una notizia nell'aria già da diverse settimane e ufficializzata nel corso della mattinata di oggi.

Malgrado l'essere stato lontano dalle corse per l'intero 2020, il 34enne ha proseguito il proprio incessante allenamento nella palestra che dirige per cercare di arrivare pronto fisicamente e mentalmente all'anno venturo. La prossima stagione, infatti, Ayrton Badovini tornerà ad essere protagonista a tempo pieno e avrà l'arduo compito di portare al debutto l'inedita M1000RR nel contesto del Campionato Italiano Velocità. Con un 2021 che si prospetta nel segno dell'incertezza a causa dell'introduzione della centralina unica MoTec, voluta fortemente dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana) per equiparare le prestazioni tra le varie moto, in tal senso l'esperienza del biellese si rivelerà di vitale importanza.

Numero uno a dieci anni tra le Minimoto tricolore, in pochi anni Badovini ha fatto il definitivo salto nel palcoscenico europeo e internazionale. Con due terzi posti nel Mondiale di categoria e un successo e tre podi in SS600 all'attivo, il CIV si appresterà ad accogliere un pilota dal palmares invidiabile da chiunque. Per il vincitore del titolo 2010 FIM SuperStock 1000 Cup, si tratterà di un ritorno con i colori BMW, Casa costruttrice che gli ha regalato tante soddisfazioni nella sua lunga carriera. Come se non bastasse, Ayrton Badovini e CherryBox24 Guandalini Racing avranno il supporto diretto di RC Squadra Corse, che schiererà Eugene Laverty nel World Superbike. Un binomio inedito, ma, sulla carta vincente, che ha l'ambizione di lottare per la vittoria fin dalle prime gare del Mugello di aprile prossimo.

"Sono entusiasta di questo progetto, io e CherryBox24 Guandalini Racing abbiamo trovato una buonissima intesa e stiamo costruendo qualcosa di veramente interessante grazie a RC Squadra Corse - ha dichiarato Ayrton Badovini - è bellissimo tornare nel campionato che mi ha lanciato, per di più in SBK e con una moto con cui ho raggiunto tanti traguardi. Non vedo l'ora di iniziare e sono sicuro che sarà un 2021 assolutamente combattuto".

Reduce da una stagione positiva con due piazzamenti sul podio messi a referto assieme a Luca Vitali, la volontà di CherryBox24 Guandalini Racing Team è di puntare in alto per il 2021. Presenza fissa del CIV Superbike dal 2019, il nuovo progetto è oramai in rampa di lancio, in attesa di rendere noto il nome del secondo baluardo.

"Siamo contenti di avere in squadra un professionista come Ayrton - ha spiegato Mirco Guandalini, Team Manager - fin da subito ho capito che ha ancora tanta fama di risultati, rientra in linea con le nostre aspettative. Stiamo mettendo a punto tutti i dettagli ed i preparativi per la prossima stagione, ci auguriamo di essere in lizza per la prima posizione".

Share

Articoli che potrebbero interessarti