MotoGP, Morbidelli: “Mi dispiace per Marquez, ma tornerà forte come prima”

“A Monza sto vivendo emozioni mai provate prima d’ora in vita mia, peccato per una foratura. La pioggia di oggi era la stessa di Silverstone 2018”

Share


Mentre Franco Morbidelli faceva il proprio esordio nei rally a Monza, Marc Marquez si stava sottoponendo al terzo intervento chirurgico durato ben otto ore. Una notizia che il romano di Tavullia ha appreso soltanto stamani, poco dopo essersi alzato, giusto qualche minuto prima di salire in sella alla sua Hyundai e affrontare la seconda tappa del Monza Rally.

Proprio nei confronti del 93, il vicecampione del mondo ha voluto mandare un messaggio di vicinanza.

“Mi dispiace un sacco per quello che sta attraversando Marc in questi mesi – ha commentato - credo sia il periodo più complicato della sua carriera a seguito di un infortunio così importante come quello accaduto in estate a Jerez. Gli auguro però di superarlo presto e nel migliore dei modi. Sono convinto che quando tornerà in pista insieme a tutti noi piloti sarà forte come lo conosciamo”.

Una battuta veloce, anche perché Franco non ha tempo da perdere, dal momento che deve tornare al box e preparare la terza tappa del Monza Rally, che scatterà domani alle ore 7:52. Prima però traccia un bilancio del venerdì.

“Mi sono divertito tantissimo oggi. Abbiamo innanzitutto riportato la macchina al box sana e salva, vivendo delle emozioni mai provate in vita mia e incontrando delle condizioni meteo estreme. È stato bellissimo vedere come si comportava la vettura sullo sterrato e nel fango, dato che mai lo avrei immaginato. Il bilancio è quindi positivo”.

Durante la giornata non è mancato un piccolo fuori programma, che lo ha fatto retrocedere al 54° posto a 12 minuti dalla vetta.  

“Peccato per la foratura rimediata nella quarta prova, che ci ha fatto perdere un po’ di tempo. L’ultima prova sull’asfalto però si è rivelata fantastica, soprattutto perché disputata col buio”.

Più che a Monza oggi sembrava di essere in Inghilterra.

“Questa giornata mi ricorda Silverstone 2018, quando non abbiamo corso. È anche vero che là eravamo con la moto, qua invece siamo in macchina. Rispetto a quel GP in Inghileterra sulle quattro ruote siamo più sicuri (scherza)"

Domani si va sulle strade della bergamasca dove ad attendere Morbidelli ci sarà la neve.

“Sabato sarà una giornata tosta, mi aspetta una giornata piena sulle montagne. Sono curioso di vedere quello che sarò capace di farò. Avrò molto da imparare, cercando ovviamente di non commettere errori e spingere il giusto. Spero ci siano le sponde di neve, così pootrò spingere di più (scherza)”.    

Infine non manca una battuta sul compleanno.

“Ringrazio tutti quelli che mi hanno scritto, purtroppo non ho risposto a nessuno perché ero in macchina. Questo è un compleanno speciale per me sulle quattro ruote. Grazie di cuore a Hyundai e Withu”.

       

Share

Articoli che potrebbero interessarti