MotoGP, Rins: “La qualifica è stata un disastro, ma non escludo la vittoria”

“Ho visto la pioggia e ho rallentato per non rischiare, ma per la gara posso pensare al successo, in questo Mondiale può capitare di tutto”

Share


“La mia qualifica? È stata un disastro”. Alex Rins non utilizza troppi giri di parole per descrivere quella che è stata  la sua qualifica pomeridiana a Valencia. Una sessione tribolata per lo spagnolo, che domani partirà soltanto dalla 12^ casella sullo schieramento.

“Al primo tentativo disponibile ho cercato di staccarmi dagli altri piloti, ma purtroppo ho raffreddato la gomma – ha  spiegato  - poi la ho cambiato, ma proprio in quel momento sono iniziate ad arrivare le gocce d’acqua e i commissari hanno esposto le bandiere. Era una situazione molto delicata, così ho cercato di evitare rischi. Peccato, perché avevo grande fiducia dopo le FP4, invece si è messa di mezzo anche la sfortuna”.

Eppure Alex non intende scoraggiarsi.

“In questa stagione può accadere davvero di tutto, di conseguenza non escludo il fatto di poter lottare per la vittoria. Dopo i primi giri potrò capire quello che sarà il mio potenziale in gara e da lì l’obiettivo da raggiungere. Vedremo quindi cosa accadrà”.

A tenere banco c’è anche la scelta della gomma.

“Al momento devo capire tra la media e la dura, queste sono le due scelte. In gara voglio sicuramente rimediare alla brutta qualifica di oggi. Partire così lontani su una pista come Valencia non è semplice, dal momento che sorpassare sarà complicato. Io sono però convinto di avere quel potenziale che serve per recuperare”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti