MotoGP, Crutchlow: "inutile parlare di Aprilia finché non sapremo di Iannone"

"Con le regole attuali sarà difficile migliorare nel 2021, ma la Honda è la Honda e non si fermerà. Per il momento siamo veloci quando c'è poco grip. Il mio futuro in Aprilia? Inutile parlarne per ora"

Share


Cal Crutchlow si trova, al momento, in 19esima posizione nel mondiale con appena 26 punti. Pochissimi per un pilota che nel 2013 alla guida della Yamaha satellite del team Tech 3 terminò il mondiale in quinta posizione, alle spalle dei soli Marquez, Pedrosa, Lorenzo e Rossi.

Ciononostante, anche ora che si trova momentaneamente a piedi essendo arrivato alla fine del suo contratto con la Honda, non ha perso la sua grinta.

"Ho fatto una risonanza magnetica alla spalla destra dopo il GP di Teruel ad Aragon e ha confermato quello che avevo detto, ossia che avevo qualcosa di rotto: un legamento. Ora sino alla FP1 non saprò come riuscirò a guidare. E’ ovvio che la mia situazione al momento sia diversa da quelle del passato - ha spiegato - è anche vero che per problemi fisici sono stato molte gare senza correre. L’attuale trattamento che ho dalla Honda è ora è diverso per questo, ma la Honda ha continuato a supportarmi ed io ho sempre dato il 100%”.

Difficile dire oggi dove la RC213-V dovrebbe migliorare.

“Sì è molto difficile, specie con le regole attuali, ma la Honda è la Honda e non si fermerà e migliorerà. Certamente non so cosa e dove, ma state sicuri che lo farà”.

Nelle ultime gare di Nakagami che Alex Marquez hanno mostrato di aver fatto un passo in avanti.

“E’ noto che la nostra moto lavora meglio con poco grip. Quando la moto scivola gli altri piloti non sanno come fare, ma per noi è una sensazione naturale. Nell’ultima curva di Aragon eravamo velocissimi e scivolavamo per tutta la curva. Le altre moto hanno più grip, ma non riescono a farla girare, mentre noi riusciamo a sfruttare il maggior grip delle nuove Michelin posteriore grazie anche al fatto che possiamo farla scivolare meglio”.

Nell’attesa di conoscere il destino di Andrea Iannone, c’è chi dice che ormai con Aprilia è fatta per Cal Crutchlow.

“In realtà sarebbe meglio parlarne dopo, quando avremo saputo cosa accadrà a ‘The Maniac’. Ovviamente ho parlato con Rivola, ma finché non sappiamo se potremo andare avanti è inutile entrare nel dettaglio. E’ una risposta un po’ politica ma non posso aggiungere più di così”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti