Tre Gran Premi 'di riserva' nel calendario MotoGP di 20 gare nel 2021

“Le date saranno quelle usuali: il calendario avrà 20 Gran Premi. Se, ad esempio, non si potesse andare negli Stati Uniti od in altre Nazioni si sposterà la data o verrà sostituita. Ci saranno tre circuiti di riserva sui quali scegliere”.

Share


Non ci saranno novità per quanto riguarda le procedure di ammissione della stampa negli ultimi tre Gran Premi, a Valencia ed a Portimao. Lo ha detto Carmelo Ezpeleta in una conversazione telefonica con GPOne.com.

Ciò significa ammissione dopo una risultato negativo al tampone, ma paddock blindato, con limitate possibilità di interazione con i membri della MotoGP.

“In questa nuova fase di espansione della pandemia non avrei alcuna possibilità di far modificare le procedure”, ha detto il Ceo della Dorna.

Riguardo ai segnali di allarme avvertiti in Portogallo per l’ultimo GP dell’anno Ezpeleta è stato chiaro.

“Sembra ci siano stati alcuni casi di positività durante il GP della F.1 (14, pare N.d.R.), ma la nostra bolla a Misano ha funzionato perfettamente. Nessun caso è stato segnalato”.

Nei prossimi giorni o forse la prossima settimana la Dorna e la Fim comunicheranno la prima bozza di calendario 2021.

“Le date saranno quelle usuali - ha spiegato il manager spagnolo - il calendario avrà 20 Gran Premi. Se, ad esempio, non si potesse andare negli Stati Uniti od in altre Nazioni si sposterà la data o verrà sostituita. Ci saranno tre circuiti di riserva sui quali scegliere”.

Non è dato sapere, vista la situazione incerta determinata dalla pandemia per Covid-19 se, come quest’anno, sarà necessario ricorrere ad eventi doppi, come sperimentato a Jerez, Red Bull Ring, Misano, Aragon e Valencia.

 

Articoli che potrebbero interessarti