SBK, Rea: “Sabato correrò senza pensare al Mondiale”

“Vincere il titolo con la 100^ vittoria sarebbe figo, ma le mie priorità sono altre. Estoril? La pista è divertente, ma devo ancora memorizzarla”

Share


Johnny Rea ha inaugurato il weekend dell’Estoril con il quarto crono di giornata. Il Cannibale ha sfruttato il venerdì per affilare le armi e prendere fiducia con una pista a lui sconosciuta. Meglio quindi compiere un passo alla volta, anche perché non c’è bisogno di esagerare.

Il titolo iridato lo aspetta infatti dietro l’angolo, tanto che gli basteranno solo tre punti.

“Devo dire che la pista è divertente – ha commentato Johnny – ho cercato di imparare il tracciato, memorizzandolo giro dopo giro e sono abbastanza soddisfatto. Al pomeriggio potevo migliorare il tempo, ma va bene così per ora. Oltre a capire la pista, ho cercato di valutare tutti gli pneumatici a disposizione per avere le idee chiare in vista di sabato e domenica”.

Come detto l’obiettivo è mettere in cassaforte il sesto titolo iridato.

“Affronterò il sabato e la domenica senza pensare al Mondiale. L’obiettivo è quello di disputare delle belle gare, consapevole di avere a disposizione tre manche per vincere il titolo. So che sarebbe figo diventare campione con la 100^ vittoria in Superbike, ma a me questo non interessa. Vediamo come vada”.

Ovviamente Rea punta a compiere un passo avanti in vista del sabato.

“Nelle FP2 ho avvertito delle sensazioni migliori rispetto alle FP1, inoltre il passo gare con gomme usate è buono. Devo però migliorare nelle aree dove si frena forte, in quei tratti serve fare di più. Penso sia necessario fare qualche intervento sullo sterzo, ma come ho detto posso essere più competitivo rispetto a oggi. Dobbiamo quindi mettere assieme tutti gli ingredienti che abbiamo a disposizione per Gara 1 e quelle successive” 

 

Articoli che potrebbero interessarti