SBK, CIV, testa a testa Pirro - Savadori a Vallelunga

Nella QP1 Pirro ha beffato Savadori per 248 millesimi, terzo Mantovani. In SS600 pole provvisoria per Luca Ottaviani, Alberto Surra in Moto3, Giacomo Mora in SS300 e Demis Mihaila in PreMoto3. Domani le prime gare

Share


Dopo la violenta pioggia caduta nei giorni precedenti, la finalissima all'Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga del CIV (Campionato Italiano Velocità) si è aperta sotto un pallido sole. Sebbene la pista fosse bagnata nel corso dei turni di libere della mattina, il progressivo miglioramento delle condizioni climatiche ha permesso ai piloti di disputare le prime sessioni di qualificazione sull'asciutto. In pole provvisoria ci sono Michele Pirro, Luca Ottaviani, Alberto Surra, Giacomo Mora e Demis Mihaila. Ecco che cosa è successo.

Duello a distanza tra Pirro e Savadori in SBK

Nella classe Superbike, Michele Pirro e Lorenzo Savadori sono stati i dominatori in lungo e in largo della QP1. In un bellissimo duello "a distanza", gli esperti collaudatori di Ducati e Aprilia si sono alternati a più riprese al comando della sessione. Sulla bandiera a scacchi, ad avere la meglio è stato il baluardo del Barni Racing Team.

Arrivato all'ultimo appuntamento di Vallelunga ansioso di riscattare la pessima stagione disputata fino a questo momento (due sole vittorie e quatto ritiri tra cadute e noie meccaniche varie), Pirro ha fermato il cronometro sul 1'36"212. Grande esperto della pista romana (qui è imbattuto dal 2017), domani sarà sicuramente della partita per rovinare la festa a Savadori.

L'attuale leader di campionato, dalla sua, ha il vantaggio di avere 42 punti di vantaggio (sui 50 disponibili) sul primo degli inseguitori, Samuele Cavalieri. Per il pilota di Nuova M2 Racing, comunque, una buona seconda posizione al termine della prima giornata di prove a 248 millesimi dal rivale. Il 27enne, oltre ad essere ad un passo dal primo tricolore di carriera, vorrà portare nuovamente la moto della Casa di Noale sul gradino più alto del podio del Piero Taruffi che manca ormai dal 2016 con Kevin Calia.

Terza posizione per Andrea Mantovani in sella alla BMW di Tutapista Corse, staccato di 775 millesimi dalla Panigale V4-R di Pirro. Quarto posto per il compagno di marca Alessandro Delbianco (DMR Racing), alle sue spalle Lorenzo Gabellini (Althea Racing) e Kevin Calia (DMR Racing).

In difficoltà Samuele Cavalieri (Barni Racing Team), reduce dalle tappe di Barcellona e Magny Cours nel World Superbike, ottavo con quasi due secondi di ritardo dal proprio team-mate.

I RISULTATI DELLA QP1

Ottaviani in testa nella SS600, bene Bernardi

La vittoria in Gara 1 ad Imola sembra averlo sbloccato definitivamente, aspettata a lungo per quattro anni. Adesso Luca Ottaviani sta vivendo un'ottimo momento di forma e, oggi, nella QP1 della SuperSport 600, ha portato a casa il miglior tempo.

In 1'39"719, il pilota Kawasaki ha centrato la pole position provvisoria di Vallelunga, beffando proprio nel finale i diretti avversari. Niente da fare per il capo-classifica Luca Bernardi (Gomma Racing Yamaha), alla fine secondo per 397 millesimi.

Attualmente in testa con 116 punti, frutto di quattro vittorie ed un terzo posto, per il 20enne l'obbiettivo principale sarà quello di non prendersi rischi nelle ultime due gare, consapevole di avere un margine rassicurante sugli inseguitori (o quasi..).

Terza posizione per Davide Stirpe (Extreme Racing Bardahl), secondo in campionato con 93 punti. L'unico pilota MV Agusta della griglia tenterà in ogni modo di strappare il titolo al baluardo Yamaha, sulla pista in cui si è laureato campione di categoria nel 2017e dove è sempre andato forte.

Alle sue spalle si è posizionato Stefano Valtulini (Black Flag Motorsport), a 560 millesimi da Ottaviani, poi Roberto Mercandelli (Sc.Improve Firenze Motor Honda) e Filippo Fuligni (Team Rosso e Nero).

Distacchi molto contenuti nella SS600, con la top ten racchiusa in un solo secondo e completata dall'ex Moto3 Livio Loi (Renzi Corse), un anonimo Marco Bussolotti (Seven Team Ctbk), Massimo Roccoli (Team Rosso Corsa) e Matteo Ciprietti (SGM Tecnic Marinelli Team).

I RISULTATI DELLA QP1

In Moto3, nel festival delle bandiere rosse, la spunta Surra, out Zannoni

Il turno di qualifiche della Moto3 è stato altamente caotico, all'insegna delle bandiere rosse. Addirittura due di queste hanno costretto piloti e squadre ad interrompere il proprio lavoro nei già tirati 25 minuti. Se il grande deluso della sessione è stato il capo-classifica Kevin Zannoni dello Junior Team Gresini (per lui problema al dito mignolo della mano in seguito ad una scivolata nei primi minuti), a sorridere ci ha pensato Alberto Surra.

Il baby del Team Minimoto, alla ricerca del primo successo della stagione, ma pur sempre in lizza per la conquista del titolo (a -26 da Zannoni), ha ottenuto la miglior prestazione in 1'43"620. Sebbene ben distante dalla pole record del 2019 Nicholas Spinelli, Surra si è dimostrato assai performante sul tracciato di Vallelunga.

Seconda posizione per lo spagnolo Vicente Perez Selfa (RGR TM Racing Factory Team), staccato di soli 249 millesimi, terzo Elia Bartolini della RMU VR46 Riders Academy. I due sono separati da 65 miseri millesimi, ma, nel finale, l'italiano si è visto cancellare il tempo che lo avrebbe fatto salire di una posizione. L'ex protagonista del CEV, dal canto suo, invece, vorrà andare all'attacco per colmare il distacco dal leader di 16 lunghezze.

Quarta poszione per un positivo Matteo Patacca (Protech Racing Team), a sette decimi dalla vetta, che ha preceduto le altre due TM ufficiali di Nicola Fabio Carraro e Alessandro Morosi.

I RISULTATI DELLA QP1

Mora più forte della pioggia in SS300

Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata) ha concluso in prima posizione la QP1 della SuperSport 300, risultando abile nel far segnare il miglior tempo in  1'53"281 qualche istante prima dell'arrivo della pioggia.

Pochi giri per tutti quanti, con Francesco Prioli (GradaraCorse PZracing) in seconda posizione a 435 millesimi e Samuele Marino (Prodina Ircos Team) in terza a quasi due secondi.

In turno particolarmente interlocutorio, ha terminato in quarta posizione Manuel Rocca (Terra e Moto), che ha sopravanzato Mattia Martella (Prodina Ircos Team) e Giuseppe De Gruttola (Team Runner Bike) che ha completato la top 6.

In ottica classifica pilota ha concluso in nona posizione per il leader di campionato Nicola Settimo (Prodina Ircos Team), mentre 13esimo Manuel Bastianelli (CM Racing), quest'ultimo al gran premio di "casa". I due sono distanziati di 14 lunghezze e domani si daranno battaglia.

I RISULTATI DELLA QP1

Mihaila in testa nella PreMoto3, indietro Lolli e Pini

Demis Mihaila ha stampato il miglior tempo al termine della QP1 riservata ai giovanissimi talenti della PreMoto3. Reduce dalla vittoria in Gara 1 ad Imola, il baluardo di Pasini Racing ha fermato il cronometro sul 1'48"359, rivelandosi di gran lunga il più veloce in pista. Un ottimo inizio per rilanciare le proprie quotazioni in classifica piloti in attesa delle due gare del week-end romano.

Distacchi importanti a partire dalla seconda posizione di Alberto Ferrandez (Team Runner Bike), ad oltre un secondo dalla prima posizione, con Riccardo Trolese (M&M Technical Team) terzo a quasi due secondi.

Ottima quarta posizione per Flavio Massimo Piccolo (RGR Racing Team), che ha preceduto il leader di categoria Cristian Lolli. Il portacolori M&M Technical Team non è andato oltre la quinta posizione, col tempo di 1'50"352. Nona posizione per Edoardo Liguori (Team Pasini Racing), altro contendente per l'alloro di PreMoto3.

Peggio ancora è andata a Guido Pini, primo degli inseguitori in ottica campionato a soli sette punti da Lolli, addirittura 13esimo staccato di tre secondi dalla vetta: un abisso per il vincitore dell'ultima manche all'autodromo Enzo e Dino Ferrari. Nella QP2 di domani mattina dovrà cercare il tempo fin da subito per non dire addio ai sogni di vittoria del campionato.

I RISULTATI DELLA QP1

I protagonisti del Campionato Italiano Velocità torneranno in azione domani per le prime gare della finalissima di Vallelunga. Con ancora i titoli in palio in tutte le categorie, si preannunciano ricche di spettacolo ed emozioni.

Share

Articoli che potrebbero interessarti